oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

835DA25C-7478-46EA-8648-36D3F36DABFF

Garantire un accesso equo a un'istruzione di qualità per tutti gli studenti è fondamentale per ottenere società più coese. Questo è il motivo per cui gli Stati membri dovrebbero intensificare i loro sforzi per fornire a tutti i bambini - compresi quelli di origine migranti, quelli provenienti da contesti socio-economici svantaggiati, quelli con bisogni speciali e quelli con disabilità - l'accesso ai sistemi di apprendimento e cura della prima infanzia e di alta qualità formazione scolastica. Questa è stata una delle conclusioni chiave della conferenza "Verso uno spazio europeo dell'istruzione - Promozione dei valori comuni e dell'istruzione inclusiva", che la Presidenza bulgara del Consiglio ha organizzato insieme all'Agenzia europea per le esigenze speciali e l'educazione inclusiva il 21 giugno 2018 a Bruxelles .

 

La conferenza ha riunito ministri e rappresentanti dei ministeri dell'istruzione di Bulgaria, Belgio, Germania, Slovenia e Portogallo; responsabili politici della Commissione europea; Membri del Parlamento europeo; e le parti interessate nel settore dell'istruzione. La sig.ra Denitsa Sacheva, viceministro bulgaro dell'Istruzione e della scienza, ha aperto la conferenza a nome della presidenza bulgara, mentre Tibor Navracsics, commissario europeo per l'istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport, ha aderito alla discussione tramite un videomessaggio.

 

Nel suo messaggio di apertura, la signora Sacheva ha detto:

 

"Pur mirando all'eccellenza nell'istruzione, dobbiamo fare in modo che ogni cittadino abbia accesso a un'istruzione di alta qualità sin dalla prima infanzia e per tutta la vita e in base alle sue esigenze individuali. Se vogliamo generare le idee migliori, abbiamo bisogno di diversità di pensiero e di un ambiente educativo inclusivo in cui tutti si sentano i benvenuti a partecipare e ad offrire prospettive diverse ".

 

La conferenza rientra negli sforzi sostenuti dalla Presidenza bulgara per promuovere il tema dell'educazione inclusiva. Tale questione ha un ruolo centrale nelle conclusioni del Consiglio sul passaggio a uno Spazio europeo dell'istruzione che i ministri dell'istruzione dell'UE hanno adottato nella loro riunione del 22 maggio 2018. Tramite le conclusioni, gli Stati membri hanno assunto la proprietà della proposta della Commissione per uno spazio europeo dell'istruzione. I ministri hanno anche contribuito a mantenere l'impegno dei leader dell'UE a fare di più nel settore dell'istruzione in Europa, come espresso nel vertice di Göteborg e nelle conclusioni del Consiglio europeo del dicembre 2017.

 

Nel suo lavoro sul tema dell'educazione inclusiva, la presidenza bulgara ha costruito la sua esperienza a livello nazionale. Nel luglio 2017, il Ministero della Pubblica Istruzione e della Scienza della Bulgaria ha avviato un'iniziativa interistituzionale per mantenere tutti i bambini e gli alunni nel sistema di istruzione formale. Come risultato di questa iniziativa, 22 000 alunni sono tornati in classe finora.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno

5E11C3FC-3745-412D-9CEF-B70E5CCF8AE9
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Mantenere la parola data è un valore democratico

News image

Mantenere la parola data è un principio morale elementare....

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo