oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

photo_verybig_190544

Il Parlamento ha deciso di riavviare il progetto per la costruzione della centrale nucleare di Belene. Ci sono due versioni per una soluzione, e i parlamentari hanno deciso ciò che è stato proposto da GERB. È finalizzato a "riprendere gli sforzi per costruire la centrale di Belene insieme a un investitore strategico su un principio di mercato e senza concedere una garanzia statale separando le attività e le passività del progetto NPP di Belene in una società di progetto separata".Inoltre, il Ministro dell'Energia dovrebbe sviluppare una procedura di selezione degli investitori e proporre opzioni per strutturare il progetto entro il 31 ottobre 2018. La decisione adottata raccomanda inoltre al Consiglio dei ministri di agire per abolire la decisione di sospendere Belene.Le mani del governo sul progetto NPP di Belene sono slegate e d'ora in poi dobbiamo lavorare molto seriamente per ottenere risultati davvero buoni per la Bulgaria, ha detto il ministro dell'Energia Temenujka Petkova ai giornalisti in parlamento. Secondo le sue parole, una procedura per la selezione di un investitore strategico è imminente. È importante che sia ben progettato, massimamente pubblico, trasparente, con criteri oggettivi che consentano la selezione della migliore offerta, ha detto il ministro. NEK deve valutare le risorse che possediamo per questo progetto, ha affermato.
 
Speriamo che l'interesse degli investitori, che finora è stato dichiarato, sarà riconfermato, ha affermato Petkova. Secondo lei, la pianta può essere pronta entro 7-8 anni.La situazione nel 2012 e oggi è radicalmente diversa, ha spiegato il ministro. Nel 2012 non c'era chiarezza sulla struttura del progetto. Non sapevamo come sarebbe finito l'arbitrato. La politica energetica dell'UE era diversa da oggi, ha affermato Petkova. Un'altra differenza è la presenza di un interesse reale degli investitori da parte di aziende che sono riconosciute a livello mondiale, ha aggiunto. 
Nessuno di noi ha interesse a tornare indietro, a cercare il senso di colpa, dobbiamo guardare avanti e con sforzi comuni per cercare di fare qualcosa di buono per la Bulgaria, che garantirà anche la nostra sicurezza energetica e darà l'opportunità che i contribuenti bulgari che hanno messo nel progetto - oltre 3 miliardi di BGN, ha commentato Petkova.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

126065639_2781594628796935_5342807069289340451_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'