oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

meetings

Il vice primo ministro bulgaro e ministro degli Esteri Ekaterina Zaharieva ha parlato a Sarajevo con i principali diplomatici dei paesi dei Balcani occidentali che non hanno ancora aderito all'UE, ha detto il ministero degli Esteri.

 

Il forum di Sarajevo ha riunito i ministri degli esteri Ditmir Bushati (Albania),

Igor Crnadak (Bosnia ed Erzegovina), Behgjet Pacolli (Kosovo), Nikola Dimitrov (Macedonia), Ivica Dacic (Serbia) e Srdjan Darmanovic (Montenegro). Hanno discusso l'integrazione politica della regione nell'UE, nonché i possibili progetti di connettività che potrebbero essere finanziati nell'ambito di vari programmi.

 

Zaharieva ha dichiarato: "L'UE vuole sostenere i sei paesi dei Balcani occidentali con progetti specifici: al vertice UE-Balcani occidentali a Sofia in maggio vorremmo essere d'accordo su iniziative specifiche, oltre ad offrire sostegno politico".

 

Zaharieva ha ricordato che l'anno scorso si è deciso di stanziare 500 milioni di euro nell'ambito di sette programmi per la connettività delle infrastrutture nei Balcani (194 milioni di euro dall'UE e il resto attraverso linee di credito della BEI e della BERS e in cofinanziamento nazionale). Questa decisione è stata presa al Vertice dei Balcani occidentali a Trieste (processo di Berlino), alla presenza del primo ministro bulgaro Boyko Borissov.

 

Il vertice per gli investimenti dei Balcani occidentali della BERD a febbraio, cui hanno partecipato i leader dei sei paesi e Borissov, ha stanziato 800 milioni di euro per progetti specifici. La BERS ha investito da sola oltre 10 miliardi di euro nella regione.

 

La Commissione europea è riuscita ad attirare 48 milioni di euro in finanziamenti aggiuntivi nell'ambito dello strumento per lo sviluppo e l'innovazione delle imprese dei Balcani occidentali, che dovrebbe generare circa 250 milioni di euro di entrate per le imprese della regione.

 

Zaharieva ha affermato di ritenere che Macedonia e Albania siano pronte a iniziare i negoziati per l'adesione all'UE e spera che ciò avvenga durante la presidenza bulgara dell'UE. Per quanto riguarda la Serbia e il Montenegro, sono in corso i lavori per progredire nei capitoli negoziali.

 

Christian Danielsson, Direttore generale per l'Allargamento presso la Commissione europea, e i sei ministri degli esteri hanno sottolineato in particolare "l'attiva presidenza bulgara dell'UE", che ha rimesso i Balcani occidentali all'ordine del giorno dell'UE dopo una pausa di 15 anni.

 

In precedenza, venerdì, Zaharieva e la sua delegazione hanno incontrato Igor Crnadak. Si è congratulata con lui per il successo ottenuto dalla Bosnia-Erzegovina nel consegnare alla Commissione europea le risposte al suo questionario con 3242 domande, che rappresenta il primo passo importante verso l'integrazione europea di quel paese.

 

Ha aggiunto di aver trovato molto positiva la strategia dell'UE per i Balcani occidentali e ha assicurato la sua controparte che le prime reazioni degli Stati membri dell'UE sono state molto positive.

 

Da parte sua, Crnadak ha affermato che il Trattato di amicizia, buon vicinato e cooperazione tra Bulgaria e Macedonia costituisce un esempio positivo unico per l'intera regione del modo di risolvere questioni in sospeso, e che la visita del Primo Ministro Borissov a Skopje per la commemorazione del Gli ebrei deportati nei campi di sterminio nazisti hanno dimostrato che il trattato non è solo sulla carta.

 

Al termine dell'incontro, i ministri degli esteri dei sei paesi dei Balcani occidentali hanno adottato una dichiarazione. Hanno ringraziato Zaharieva, la presidenza bulgara del Consiglio dell'UE e il comitato organizzatore del vertice dei Balcani occidentali 2018 (processo di Berlino) a Londra a luglio per il loro contributo all'integrazione della regione.

 

Parlando con i giornalisti bulgari al forum di Sarajevo, Zaharieva ha detto che è stato il primo incontro dei ministri degli esteri dei paesi dei Balcani occidentali a cui la Bulgaria era stata invitata. Ha detto: "Tutti, compresi i rappresentanti della Commissione europea, hanno ringraziato la Bulgaria per aver riportato l'attenzione sulla regione e la sua prospettiva, affermando che ora è il momento di realizzare cose concrete".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

Mantenere la parola data è un valore democratico

News image

Mantenere la parola data è un principio morale elementare....

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo