oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

European-Parliament-604x272

I membri del Parlamento europeo hanno votato il 7 febbraio per approvare le modifiche al numero di seggi nella legislatura dopo la Brexit, che vedrà una contrazione da 751 a 705 deputati al Parlamento europeo dopo che il Regno Unito ha lasciato l'UE.

 

La proposta, che sarà discussa dal Consiglio europeo in un vertice informale più tardi nel febbraio 2018, è stata approvata con 431 voti favorevoli, 182 contrari e 61 astensioni.

 

La Brexit entrerà in vigore non oltre il 30 marzo 2019. Provvisoriamente, le prossime elezioni per il Parlamento europeo si terranno nel maggio 2019. La prossima legislatura del Parlamento europeo durerà fino al 2024.

 

Oltre a ridurre le dimensioni del Parlamento europeo da 751 a 705 rappresentanti eletti, una proposta di ridistribuzione dei seggi, approvata dai deputati nel voto del 7 febbraio, collocherebbe anche 46 dei 73 seggi britannici che saranno liberati dalla Brexit in una riserva.

 

Alcuni o tutti i 46 seggi nella riserva potrebbero quindi essere riassegnati a nuovi paesi che aderiscono all'UE o mantenuti per mantenere l'istituto più piccolo.

 

I restanti 27 seggi britannici dovrebbero essere ridistribuiti tra i 14 paesi dell'UE che sono leggermente sottorappresentati, per uniformare le attuali disuguaglianze nella loro rappresentanza in Aula, hanno votato i deputati.

 

Secondo una bozza di lista, i paesi che guadagnerebbero posti comprenderanno Francia e Spagna (cinque ciascuno), Paesi Bassi e Italia (tre ciascuno), e Irlanda (due).

 

I paesi che guadagnano un posto ciascuno includeranno Romania, Polonia, Svezia, Austria, Danimarca, Slovacchia, Finlandia ed Estonia.

 

Il numero dei deputati bulgari, 17, rimarrebbe invariato.

 

La legge dell'UE afferma che uno Stato membro dell'UE può avere non meno di sei seggi nel Parlamento europeo e non più di 96. Come è attualmente il caso, la Germania avrebbe il maggior numero di eurodeputati nel prossimo Parlamento europeo - 96.

 

Una proposta della commissione per gli affari costituzionali che chiede l'elezione di un certo numero di deputati europei da un collegio elettorale a livello dell'UE è stata respinta dal Parlamento.

 

Ora che questa iniziativa legislativa è stata approvata dal Parlamento europeo, sarà sottoposta al Consiglio europeo (capi di Stato o di governo dell'UE) per una decisione unanime, per poi tornare al Parlamento europeo per un ultimo voto sì / no.

 

(Foto: Parlamento europeo)



		
		

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

31AE8284-2BAE-40D3-A205-6AB878D74E92
Foto del giorno Bulgaria 

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Ultime notizie

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

L’impatto delle sanzioni all’Iran nel sub-continente indiano

News image

Le sanzioni americane verso l’Iran stanno suscitando le pr...

Dal mondo