oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

baggage-hall

"È giunto il momento che i numerosi documenti e le strategie per i bulgari che vivono all'estero, diventino una vera politica". Questo ha detto il Vicepresidente delle Bulgaria Iliyana Yotova, dopo un incontro con i rappresentanti della comunità bulgara a Venezia.

I nostri connazionali hanno condiviso alcuni dei problemi spesso riscontrati. La mancanza di un seggio elettorale a Venezia e l'impossibilità di votare, sono alcuni dei problemi che devono affrontare. I bulgari, che vivono in questa parte dell'Italia, trovano difficile la comunicazione tra di loro e la mancanza di un posto adatto per socializzare regolarmente.

"Ogni risveglio per me è felice, quando sono sicura, che incontrerò altri bulgari", confessa Laura, che fino a poco tempo fa faceva il mediatore culturale presso il Comune di Venezia. "Ma bisogna migliorare la comunicazione tra di noi e trovare un posto, dove incontrarci almeno una volta alla settimana ", aggiunge.

A questo proposito sono state discusse le opportunità per l'istituzione di un'associazione dei bulgari residenti in Veneto.

Il Vicepresidente Iliyana Yotova ha sollevato anche la questione sull'apertura di una scuola bulgara nei fine settimana.

"Lo stato bulgaro dovrebbe avere una politica attiva nei confronti dei suoi cittadini, che vivono fuori del paese. Dovevo sentire anche il vostro desiderio di avere una tale scuola, che potrebbe diventare un centro per tutti", ha detto il Vicepresidente.

Secondo Yotova, è questione prioritaria promuovere la cultura e l'educazione nazionale, laddove esistano delle grandi comunità bulgare. La mancanza di istituzioni culturali all'estero si sente chiaramente in un momento in cui la Bulgaria si sta preparando alla prossima presidenza UE.

Durante la sua visita a Venezia, Iliana Yotova ha consegnato dei testi di letteratura all'università forniti dalla casa editrice "Zahari Stoyanov" e dall'Istituto di lingua bulgara presso l'Accademia delle scienze. All'Università di Venezia si tiene un corso annuale in lingua bulgara. Il Vicepresidente ha espresso il suo desiderio di promuovere e diffondere meglio il corso, attraverso diverse presentazioni mirate nelle scuole e tra gli studenti del primo anno all'università.

"Lo stato deve fare tutto il possibile per ripristinare i lettorati, corsi universitari in lingua bulgara, affinché recuperi la sua posizione", ha aggiunto durante la visita il Vicepresidente.

Kamelia Tsvetanova

Fonte: dnes.bg

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

Rila

Rila

Dai nostri lettori

L'UNIFICAZIONE DELLA BULGARIA SETTENTRIONALE E MERIDIONALE

News image

Dopo la frammentazione delle terre bulgare, secondo il Trattato di Berlino - 1 (13) luglio 1878,  l... Leggi tutto

Interviste e commenti

Borsa

Loading
Chart
o Microsoft content-type content▼type (content-type%)
o Google content-type content▼type (content-type%)
o BRE content-type content▼type (content-type%)
o Yahoo content-type content▼type (content-type%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft

COMPANY_ID [NASDAQ:MSFT] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)
NASDAQ:GOOG

Google

COMPANY_ID [NASDAQ:GOOG] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)
NYSE:BRE

BRE

COMPANY_ID [NYSE:BRE] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)
NASDAQ:YHOO

Yahoo

COMPANY_ID [NASDAQ:YHOO] LAST_TRADEcontent-type TRADE_TIMEcontent-type VALUE_CHANGEcontent▼type (content-type%)