oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Lake_Vaya

Contaminato il lago protetto Vaya

Tra 30 e 40 tonnellate di benzina da un oleodotto della raffineria "Lukoil Neftochim", vicino a Bourgas, si sono riversate mercoledì, 18 giugno, sulla strada per il villaggio Bratovo e nel fiume Chukarliyska, ha annunciato il Ministero dell'Ambiente.

Secondo il Ministro Ivelina Vasileva, attraverso il fiume inquinato Chukarliyska una parte del carburante è finito nel lago Vaya, dove vive un certo numero di specie protette.

Il Ministro ha promesso, inoltre,  che a"Lukoil" verrà applicata la sanzione più grave, prevista dalla legge, pari a 100 000 Lev, nonostante il fatto che  in un comunicato ufficiale la società si è giustificata, sostenendo che si tratterebbe di un atto criminale al fine di  rubare carburante. Vassileva ha aggiunto che avrebbe proposto delle modifiche legislative per aumentare l’importo della multa massima per l’inquinamento dell’ambiente di almeno cinque volte fino a 500.000 Lev .

L’impianto di condotta è stato fermato la sera dello stesso giorno, ma la perdita è continuata anche giovedì. Le squadre di emergenza stanno lavorando per pompare la fuoriuscita e prevenire ulteriori perdite di carburante nel lago protetto. Sono state collocate anche due stazioni mobili per misurare l'eventuale inquinamento dell’aria. Secondo le prime informazioni non vi è alcun pericolo per la popolazione e non ci sono rischi per contaminazione dell'acqua potabile o per il mare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

64785444_2340843206205415_4718368741157502976_o
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo