oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Borisov_Conticelli_Devnya_cement

Il primo ministro Boyko Borisov e l'Ambasciatore italiano in Bulgaria Marco Conticelli hanno tagliato il nastro della nuova linea per la produzione di calcestruzzo e di terracotta Italcementi a Devnya questo venerdì.

La costruzione del nuovo impianto del valore di 325 milioni Lev ha avuto  inizio nel 2012 ed ha coinvolto più di 100 aziende e 6000 persone. Il progetto è stato premiato come Investimento dell'anno 2014 e con il premio L’edificio dell’anno 2014 nella categoria Edifici industriali. Secondo le  parole del primo ministro Boyko Borisov  attualmente vengono avviati più di 1.000 posti di lavoro.

Con le nuove tecnologie introdotte nella fabbrica si riduce in modo significativo l'inquinamento e aumenta la produttività. La metà del combustibile richiesto verrà da rifiuti trattati delle comunità circostanti, hanno spiegato dalla Società.

L'investimento crea prodotti innovativi a livello mondiale, ha dichiarato S.E. Marco Conticelli. Un esepio vi è il cemento trasparente che lascia passare la luce grazie alla tecnologia che incorpora dei segmenti di vetro nelle strutture in calcestruzzo. Un’altro nuovo prodotto sono i massetti in calcestruzzo permeabili all'acqua e all'umidità, che verrànno utilizzati per la costruzione di strade, autostrade e qualsiasi tipo di pavimentazione, permettendo un drenaggio veloce

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Debito pubblico americano e il mito dell'arma cinese

News image

L’idea che la Cina possa utilizzare le quote di debito pub...

Dal mondo