oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

NEK_AES_Contour_global

In cambio, Compagnia Elettrica Nazionale (NEK) pagherà tutti i debiti in un’unica soluzione

La Direzione della Compagnia Elettrica Nazionale (NEK) e i dirigenti delle centrali americani "Maritsa Iztok" 1 e 3 hanno finalmente firmato un accordo per ridurre il costo d’acquisto obbligatorio dell’energia.

Secondo il Ministro dell'Energia Temenujka Petkova la riduzione farà risparmiare a NEK quasi 100 milioni Lev annui. Secondo i calcoli degli esperti dell’opposizione l'effetto sarà di circa 78 milioni Lev all’anno, ma in tutti i casi, l'accordo è un grande successo, siccome i contratti per entrambi gli impianti scadono solo nel 2021.

I contratti furono firmati dal governo di Ivan Kostov nel 2006 ed obbligarono la Bulgaria di comprare ogni kilowatt di energia prodotta da essi a prezzi prefenziali gonfiati. L’energia elettrica da questi impianti è la più costosa in Bulgaria.

Si prevede che l'accordo entri in vigore ai primi di luglio, ma precedentemente NEK deve rimborsare tutti i suoi obblighi verso di loro, che al momento ammontano a circa 700 milioni Lev.

Ricordiamo che il governo di Oresharski pochi mesi fa ha minacciato le Centrali che avrebbe unilateralmente ridotto il prezzo, e loro a sua volta hanno minacciato di citare in giudizio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

Mantenere la parola data è un valore democratico

News image

Mantenere la parola data è un principio morale elementare....

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo