oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Taxes_002

Il Ministero delle Finanze prevede il 20% di calo nel commercio

Il Ministro delle Finanze Vladislav Goranov ha presentato alla Commissione Europea un ricorso, che riguarda l’introduzione da parte della  Grecia, di un’imposta del 26%  per le transazioni tra le imprese greche e quelle registrate in Bulgaria, Cipro e Irlanda. Tutte le transazioni che coinvolgono questi paesi ora saranno tassate in Grecia, ha riferito l’agenzia di stampa Mediapool.

L'obiettivo è quello di fermare l’evasione del pagamento delle imposte, in quanto le aliquote aziendali in questi Paesi sono inferiori a quelle della Grecia.Le aziende locali avranno tre mesi di tempo per dimostrare che i loro pagamenti sono usuali e ai prezzi di mercato, piuttosto che tentare di evitare la tassazione. Se  riescono a dimostrarlo, potranno ottenere i loro soldi indietro.

Secondo la valutazione del Ministero dele Finanze, a seguito di questa tassa, lo scambio commerciale tra i due paesi verrà ridotto di circa il 20% e  le attività di investimento diminuiranno.

Il Ministero prevede un effetto negativo anche sulle banche bulgare di proprietà greca, per il fatto che ogni transazione dalle società bulgare verso i proprietari greci sarà soggetta al 26% di tasse.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

5E11C3FC-3745-412D-9CEF-B70E5CCF8AE9
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Mantenere la parola data è un valore democratico

News image

Mantenere la parola data è un principio morale elementare....

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo