oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)
Simeon_002

Dopo Tsarska Bistritsa e Saragyol, Simeone di Sassonia Coburgo Gotha e` in procinto di perdere anche il palazzo Sitnyakovo

L’ ex Premier della Bulgaria Simeone di Sassonoa Coburgo Gotha e sua sorella Maria Luisa dovranno consegnare il palazzo Sitnyakovo al suo reale proprietario – lo Stato. Così si e` pronunciata la Corte regionale di Sofia in prima istanza. Di recente la Corte ha negato, in prima istanza, alla famiglia reale anche la proprieta` su Tsarska Bistritsa nei pressi di Borovets e di Saragyol. Sono ancora in corso le cause per la residenza reale Vrana e per 16 500 dekar di foreste nei monti Rila, mentre il palazzo Krichim e` stato definitivamente restituito allo Stato.

Ricordiamo che gli immobili sono stati restituiti alla famiglia Sassonia di Coburgo Gotha durante il periodo in cui Simeone e` stato Premier della Bulgaria (2001-2005) e poi nel 2011 lo Stato ha intentato delle cause per ottenere la proprieta` sui cinque immobili.

In questi processi l’ ex Premier ha contestato allo Stato il diritto sulla proprieta` ereditata da suo padre, ma secondo lo Stato gli immobili in questione non sono mai appartenuti alla famiglia reale, ma sono stati proprieta` del Commissariato – ente statale a servizio dell’ istituzione monarchicа, e quindi utilizzati a favore dello Stato. Inoltre gli immobili sono stati restituiti a Simeone sulla base di una decisione della Corte costituzionale del 1998 che non possedeva tali diritti. E non solo – Simeone di Sassonia Coburgo Gotha e` diventato l’ unico cittadino bulgaro al quale sono stati restituiti immobili senza un’apposita legge esistente. Lo afferma l’ accusa.  

Il complesso Sitnyakovo e` stato costruito nel 1904 ai fini di residenza di caccia estiva, e attualmente ha lo status di patrimonio culturale della Bulgaria. Nel 1993 e` stato fornito a titolo gratuito all’ Unione degli scrittori. Nel 2003 e` stato restituito al Premier di allora Simeone di Sassonia da parte del governatore della Regione di Sofia Olimpi Kutev.

Simeone e Maria Luisa devono 7 146 lev per le spese giudiziarie. D’ altra parte, pero` dovranno ricevere 38 658 lev per i lavori di riparazione effettuati. Avranno il diritto di mantenere gli edifici finche` l’ importo non gli verra` rimborsato.

Gli avvocati di Simeone faranno ricorso alla Corte d’ appello di Sofia contro la decisione pronunciata.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

126065639_2781594628796935_5342807069289340451_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'