oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Borisov_ministers_001

Per un italiano non è semplice capire cosa sta accadendo in Bulgaria. Per provarci è necessario utilizzare chiavi di lettura diverse da quelle a cui siamo abituati.

In Italia quando si vuol dire che una situazione è blindata con una maggioranza assoluta, si dice che ci si trova davanti ad una maggioranza bulgara. 

Wikipedia ci informa che questo modo di dire  deriva dalla situazione politica della Bulgaria, quando era il più fedele alleato dell'Unione sovietica, ma anche quello in cui il dibattito interno era inesistente ed aggiunge che l'espressione è stata usata anche fuori del campo politico, sempre per indicare una larga maggioranza formale di consensi non accompagnata da una democrazia interna.

Le ultime (in verità anche le meno recenti) vicende elettorali di questo Paese dovrebbero consigliarci di cambiare espressione.

I risultati dell’ ultima consultazione elettorale, infatti, hanno visto la partecipazione di ben 25 liste;  tra queste 8 hanno superato la soglia del 4 %, due hanno superato di poco  l’ 1 % e le altre sono restate sullo 0,.

Il  partito che ha avuto il maggiore consenso ha ottenuto poco piu del 32,5 % dei voti e sta faticando non poco a mettere insieme una compagine che sia in grado di esprimere una maggioranza parlamentare ed un governo.

Il principale partito di (probabile) opposizione, quello cosiddetto socialista, BSP, ha ottenuto il 15,4 %, meno della metà dei voti di GERB, così come anche il partito dei turchi, DPS, che sfiora il 15 %.

Per immaginare e costruire alleanze di governo,  noi siamo abituati (o almeno lo eravamo sino a due governi fa) a ragionare in termini di affinità ideali delle forze politiche. In Bulgaria non è così: a parte i tre partiti piu grossi, che esprimono un orientamento sufficientemente identificabile, gli altri sono difficilmente leggibili (dalle chiavi utilizzate dalle nostre capacità interpretative). La destra in Bulgaria dovrebbe esprimere il rinnovamento e sostenere più ideali di libertà e democrazia, la sinistra invece rappresenta la conservazione e l’ attaccamento a vecchi schemi e la riproposizione in chiave di autotutela di residui di vecchie oligarchie di potere. Anche qui, se non un ribaltamento totale, una deformazione gigantesca prodotta dalle nostre chiavi di lettura.  

Nelle consultazioni per la formazione di una maggioranza parlamentare Gerb sta trattando con tutti, eccetto DPS, e non ha spiegato per quale motivo. 

Il precedente governo esprimeva una maggioranza un po improbabile, per la presenza anche di Ataka (destra nazionalista piuttosto radicale) insieme ai vecchi socialisti ed ai turchi, ma, dopo un anno, superate le contestazioni di piazza, che ormai erano diventate quasi una attrazione turistica, si stava rafforzando con nuovi acquisti ed ancora non si è ben capito chi ne abbia voluto la fine.

L impressione è che ci si stia muovendo in direzione di una soluzione all‘ italiana: larghe intese tenendo fuori DPS (che in qualche modo oggi potrebbe subire lo  stesso destino della Lega nord) e qualche altra forza non indispensabile per l‘ apporto numerico.

Ma il gioco, in realtà, è ancora più complesso, perchè per un verso la partita si gioca sugli accordi tra gruppi di potere per la gestione delle risorse comunitarie e gli accordi, anche all’ interno di partiti strutturati, non sono scontati; per altro verso certamente hanno una influenza le sotterranee politiche diplomatiche dei paesi occidentali e della Russia.

In questo scenario la maggioranza della popolazione non è andata a votare (oltre il 50 % di astensioni) ed i commenti per strada manifestano una sfiducia diffusa nei confronti della gran parte dei rappresentanti politici. Una situazione anche per questi aspetti assai simile a quella italiana, con l’ assenza, però, della variabile impazzita dei grillini. C’ è da scommettere che comunque, anche in Bulgaria, un Grillo inizierà presto a cantare, perchè la popolazione attuale, per quanto abituata a ingoiare rospi, non sarà disposta a lungo a delegare  la gestione delle risorse pubbliche alle organizzazioni di potere strutturate in cambio di sole promesse. Qualcosa succederà. E  il rischio  che la situazione esca dal controllo non è da sottovalutare. Altro che maggioranza bulgara! 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno


Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

Nel centro ideale di Sofia, in una strada molto traffi...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

I nostri Lettori

Copiare senza scrupoli

News image

La pagina   BUSINESS ITALIA - BULGARIA - БИЗ...

I nostri lettori

Punti di vista

Maggioranze bulgare

News image

Come gli italiani ben sanno questo modo di dire evoca ...

Punti di vista | Franco Branca

Dal mondo

Google Earth mostra i cambiamenti della Terra con Timelapse

News image

Google ha aggiunto una nuova funzione alla sua piattaf...

Dal mondo