oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)
Oresharski_Merkel_Baroso

Sofia non supporterà l'imposizione di sanzioni economiche contro la Russia, lo ha detto oggi il primo Ministro della Bulgaria Plamen Oresharski poco prima di arrivare al vertice UE.

"Da parte mia ho il dovere di valutare le sanzioni economiche e il loro impatto sul mio Paese e le nostre stime dicono che saremmo tra i Paesi più gravemente colpiti da essi" ha detto Plamen Oresharski.

Il Primo Ministro bulgaro ha inoltre aggiunto che quando si tratta di imporre sanzioni, si "deve anche discutere di meccanismi di compensazione." http://ruvr.ru 

Commenti  

 
0 #3 Sandro 2014-04-02 13:29
"Bulgaria ha diritto di non essere d'accordo in quanto sarebbe il paese più colpito e non credo che l'Europa gli pagherebbe i danni."

Proprio per questo dico, la Bulgaria decida da che parte stare, non puoi stare con due piedi in una staffa...scegli, o fai parte dell'Europa Unita, e con le conseguenti scelte unitare, o ti leve via e farai parte di non so quale unione, ma si deve avere il coraggio di dover scegliere, senza paraculismi, e a me sempbra che in questo modo la Bulgaria stia dicendo...ok avete sbagliato tutto questo e' grave, am continuiamo a stare con cn voi, mentre l'europa invece decide per le sanzioni. Europa si o europa no...decidano e almeno si sa che giochetto stanno facendo...
Citazione
 
 
0 #2 Giuseppe 2014-03-24 20:44
Non sono d'accordo caro Sandro. L'Europa, con l'iuto degli Stati Uniti d'America, negli ultimi anni hanno fatto diversi danni a livello internazionale che non hanno portato a una maggiore democrazia ma hanno distrutto interi paesi. La Libia, l'Iraq e la Siria sono tre esempi lampanti. I primi due non hanno nulla di democratico e la popolazione è stata distrutta e vi è un aumento degli estremisti. La Siria sta seguendo la stessa strada. Ritornando alla questione Russia io affermo che la soluzione non sta nelle sanzioni in quanto a pagare saremo noi e dopo il popolo della Crimea ha votato per l'indipendenza. Mi puoi dire che il voto non è valido perchè il referendum non era legale. Sì, posso essere d'accordo, ma non conosco una soluzione anche perchè nessun Paese vuol far votare parte della propia popolazione che chiede l'indipendenza. La Bulgaria ha diritto di non essere d'accordo in quanto sarebbe il paese più colpito e non credo che l'Europa gli pagherebbe i danni.
Citazione
 
 
-1 #1 Sandro 2014-03-21 14:10
Non ha tutti i torti questo Plamen Oresharski ma bsgna tener conto che il primo ministro Plamen Oresharski e' un sostenitore del sistema sovietico e dell'ex unione sovietica, non che' parte integrante degli ex servizi segreti comunisti Bulgari. QUindi un peronaggio molto periocoloso, inoltre Plamen Oresharski non e' un proeuropeista...poi sul fatto che le valutazioni vadano fatte ha pienamente ragione. Ma almeno la Bulgaria decida con chi stare..siamo in europa o pure no?
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo