oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Dogan_gun_attack

Oktay Enimehmedov, che un anno e mezzo fa ha aggredito con una pistola a gas Ahmed Dogan, leader del partito DPS (il partito della minoranza turca in Bulgaria), durante un suo intervento ufficial, pochi minuti prima che lo stesso rassegnasse le dimissioni dalla carica di leader del partito, è stato condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione. E' quanto ha deciso la Corte di Sofia ieri.

L' avvocato di Oktay Enimehmedov ha insistito per un'assoluzione, mentre la Procura ha chiesto 17 anni di reclusione. E' stato assolto dall'accusa di tentato omicidio e dichiarato colpevole per quanto riguarda l'accusa di minaccia di omicidio nei confronti di Ahmed Dogan.

Enimehmedov ha pienamente collaborato con la polizia durante gli interrogatori e le udienze in Tribunale. Secondo le testimonianze degli psicologi, non si è trattato di un tentativo di omicidio, ma di intimidazione e umiliazione pubblica di Ahmed Dogan.

Nel corso delle udienze precedenti si è appurato che la pistola con la quale Enimehmedov ha aggredito Dogan era scaricata.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Debito pubblico americano e il mito dell'arma cinese

News image

L’idea che la Cina possa utilizzare le quote di debito pub...

Dal mondo