oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

 Pollutioin_chimney_002

"Qui l'aria é soffocante, soprattutto nelle sere d'inverno per riscaldarsi la maggior parte delle persone brucia il carbone , ma anche pneumatici e bottiglie di plastica", si lamenta Kalina Hristova, 32 anni di Pernik , nella Bulgaria occidentale. Questa città industriale di 80.000 abitanti situata a 30 km da Sofia ha vinto il poco invidiabile titolo di città più inquinata dell'Unione nella classifica finale dall'Agenzia europea dell'ambiente (Aea ) .

Qui gli standard ecologici europei vengono superati già verso la metà dell'anno e continuano così per quasi 180 giorni nel resto dell'anno mentre in base alle norme certi livelli di inquinamento non devono superare i 35 giorni , i 15 giorni a Parigi oppure i 29 in Belgio. L'inquinamento si misura dalla concentrazione di polveri e particelle fini emesse dalla combustione e queste particelle aggravano malattie cardiovascolari e polmonari , hanno un effetto dannoso sul sistema nervoso e riproduttivo e possono provocare il cancro o la morte prematura ma le precauzioni raccomandate dalle norme europee sembrano non valere in Bulgaria come nei Paesi più poveri dell'Unione europea .

Quattro delle cinque città europee più inquinate sono bulgare , secondo gli ultimi dati comparativi l'Acs , la città polacca di Cracovia é 11.a in classifica , Sofia è la capitale più inquinata d' Europa , molto più avanti di Bucarest ( 57a ) o Ljubljana ( 75 ° ) . Dopo la Bulgaria , Estonia, Ungheria , Grecia e Portogallo sono in cima alla classifica europea dell'inquinamento urbano e la principale causa di questo sta nel carbone o nel legno usati per il riscaldamento dai più poveri".

Stiamo avvelenando la nostra stessa aria noi stessi ", dice alla "France Presse" Dimitar Dimitrov , un responsabile per il monitoraggio della rete di riscaldamento della città di Vratsa 70.000 persone, nell'area povera del nord- ovest. La città disporrebbe di un impianto di riscaldamento centralizzato a gas che però è troppo costoso per la stragrande maggioranza della popolazione . "Appena 250 famiglie sono collegate alla rete del gas . il riscaldamento a legna è molto meno costoso " ed Evdokia Slavova , un insegnante in pensione agginge che "abbiamo fermato il riscaldamento centrale e nel nostro appartamento bruciamo il legno che conserviamo sul nostro balcone , ". A Vratsa molti "rom", per lo più disoccupati , non esitano a rischiare regolarmente la loro vita per rubare carbone entrando nelle miniere chiuse .

L' azienda chimica che ha avvelenato Vratsa è stata chiusa con la fine del regime comunista però la sua fine ha seminato anche disoccupazione e povertà ma il riscaldamento individuale non è l'unica piaga per l'aria del Paese . La sezione bulgara di "Greenpeace" se la prende anche con le centrali elettriche, che forniscono il 43% dell'energia del paese . Secondo l'ng , 2.000 morti premature ogni anno sono legate alla eccessiva concentrazione di particolato e biossido di zolfo che provengono in particolare da questi impianti e l'inquinamento è altissimo anche nella capitale.

Circondata da montagne , Sofia è regolarmente avvolta da una nube di smog spessore, in citt l'inquinamento è dovuto principalmente alla flotta obsoleta delle auto ed alla cattiva gestione del traffico, sulle circa 250mila auto acquistate nel 2013 solo 20mila sono nuove , spiega Lubomir Dorossiev , presidente dell'Associazione dei rivenditori di auto usate . A Sofia e nella vicina città di Doupnitsa si tiene regolarmente un grande mercato di auto usate , alcune delle quali si vendono ad un prezzo di 1.500-2.000 euro . " Siamo diventati il cimitero di automobili d'Europa, e col pretesto di aiutare i poveri a risparmiare le autorità non incoraggiamo l'acquisto di auto nuove " , aggiunge Krastio Peev , un meccanico di Sofia.

La capitale soffre anche di congestione cronica, le strade di Sofia vengono ripulite raramente anche in pieno centro, e nelle zone periferiche i residenti hanno la possibilità di vedere le strade pulite soltanto quando si approssimano le elezioni comunali. Fonte: http://italintermedia.globalist.it/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

106986755_2660991617523904_8394523148890537762_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'