oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Food_shopping_bag

Aumenta il divario tra ricchi e poveri

565 leva (290 euro) a testa è il reddito mensile, necessario per avere una vita normale in Bulgaria alla fine del 2013. Questo mostra l'indagine periodica condotta dalla Confederazione dei Sindacati Indipendenti in Bulgaria (KNSB).


Con inflazione dello 0.9% per il 2013, in media questa cifra è aumentata dell'1.6% in un anno. Secondo la metodologia di KNSB, elaborata sulla base dell'analisi dei prezzi di un paniere composto da 77 tra merci e servizi, per la sopravvivenza in Bulgaria (la soglia della povertà) sono necessari 214 leva (106 euro) a testa al mese.

Solo che con meno di 214 leva al mese vivono il 23% delle famiglie in Bulgaria, ovvero circa 1.66 milioni di persone. Altri 38.5%, ovvero circa 2.8 milioni di bulgari, hanno un reddito tra 311 leva e i necessari per una vita normale 565 leva. Il 20% delle famiglie, ovvero 1.42 milioni di bulgari, dispongono di più di 565 leva al mese.

Dall'indagine risulta che la crisi ha aggravato seriamente il divario tra i redditi del poveri e dei ricchi. Infatti, se nel 2008 la differenza era 4.5 volte circa, ora è arrivata a 6.1-6.5 volte.

Commenti  

 
+1 #1 Vergogna 2014-01-28 11:05
In disaccordo, in quanto per vivere in bulgaria, specialmente a Sofia non bastano 565, il costo dell'afitto? le spese di toplificaziona luce e acqua? non riscirebebro a conprirle, a meno che abbiano la casa di proprieta' e spese ridotte. Comunque daccordo col divario troppo distante tra ricchi e poveri o benestanti che siano.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo