oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Eye_puzzle_001

La Bulgaria ha adottato definitivamente oggi una legge che esclude le società off-shore da 28 settori-chiave dell'economia. La norma, che entrerà in vigore il primo gennaio 2014, prevede che le società registrate nelle aree off-shore non possano ottenere licenze nel settore bancario e assicurativo, nell'esplorazione e sfruttamento dei giacimenti di risorse naturali e nei media. Il deputato socialista Rumen Guetchev ha ricordato che "gli utili del settore pubblico sono stati acquistati (dopo la fine del comunismo) da società i cui proprietari reali sono tuttora sconosciuti".

Alcune società off-shore bulgare detengono 2,2 miliardi di euro a Cipro, 1,6 miliardi di euro nel Lussemburgo e 1,2 miliardi di euro in Svizzera, ha spiegato Guetchev. Le compagnie off-shore saranno egualmente escluse dalle gare d'appalto, dalle privatizzazioni e dalle cartolarizzazioni di terreni pubblici. Queste restrizioni, tuttavia, non riguardano le società quotate in borsa nell'Ue e quelle che appartengono a un gruppo economico il cui proprietario di maggioranza è una persona giuridica bulgara. Fonte: Milano Finanza

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Debito pubblico americano e il mito dell'arma cinese

News image

L’idea che la Cina possa utilizzare le quote di debito pub...

Dal mondo