oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Tsvetlin_Yovchev

Cacciatori, guardie del corpo private, ex poliziotti e militari saranno in grado di lavorare come collaboratori della polizia a tempo parziale, assistendo nella lotta contro la delinquenza. Lo prevedono le modifiche da apporre nella Legge sul Ministero degli Interni, ha comunicato ieri il Ministro Tsvetlin Yovchev.

L' obiettivo della misura e' quello di far rispettare la legge sopratutto nei piccolo insediamenti, dove per ordine del rispettivo sindaco i gruppi di caccia potranno essere organizzati o organizzarsi autonomamente per proteggere la proprieta' delle persone.

Facendo riferimento ai dati ufficiali attualmente in Bulgaria esistono 130 mila cacciatori e 57 mila guardie del corpo private. Secondo le aspettative a loro dovrebbero aderire centinaia di volontari. Tutti quanti verranno addestrati e il loro compito principale sara' quello di pattugliare. Non e' ancora chiaro se avranno il diritto di portare armi e se e quanto percepiranno. Per ora si sa solo che avranno certi diritti, ma non quelli dei poliziotti.

Secondo il Ministro finora in Bulgaria questo potenziale non e' mai stato sfruttato, mentre in tutti i Paesi sviluppati la collaborazione con la societa' civile, nonche' le diverse organizzazioni e' stato sempre uno degli elementi di base della sicurezza nazionale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

68F65BBC-F3BC-437B-9286-61B33A67DD50
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo