oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Dung_hill_003

Il Comune ha bocciato illecitamente un candidato dalla gara ed ha classificato il vincitore in modo illegittimo

Il Comune di Sofia ha rimosso uno dei candidati nel concorso per la costruzione dell' impianto di rifiuti senza argomentarsi ed ha classificato il vincitore in modo illegittimo – la societa' greca "Aktor – Helektor" AD. Tale e' la decisione pubblicata ieri da parte della Commissione di tutela alla concorrenza (KZK) a seguito delle denunce pervenute da parte di due dei candidati – il consorzio VSM – SPH e la societa'"Stanilov – Daneko" DZZD.

"L' appaltante ha rimosso dalla gara uno dei concorrenti senza giustificare l' inammissibilità' dell' offerta. Nei casi quando mancano argomenti, la Commissione deve rimandare la procedura per una seconda valutazione dell' offerta", e' scritto nella decisione.

Per quanto riguarda la seconda denuncia, la Commissione ha stabilito che il Comune di Sofia non ha richiesto ulteriori documenti da parte del classificato al primo posto "Aktor – Helektor" in grado di testimoniare l' implementazione di un altro progetto simile – impianto nella provincia di Larnaca – Ammohostos. Cio' rende la decisione sul vincitore nella gara illegittima e deve essere abrogata, ha scritto ancora nella propria decisione la Commissione. L' unione "Stanilov – Daneko" a sua volta ha allegato alla denuncia alcuni documenti che testimoniano che la societa' vincitrice non corrisponde ai requisiti finanziari ed amministrativi, definiti dall' appaltante.

Con questa valutazione la Commissione ha annullato l' ordinanza del sindaco Yordanka Fandukova relativa alla graduatoria ed ha disposto una riesaminazione delle offerte delle altre societa'. La decisione e' stata presa solo un giorno dopo la visita del Commissario europeo Janez Potočnik al sito del futuro impianto nella localita' Sadinata, il quale ha espresso la propria soddisfazione del lavoro ben fatto.

Ricordiamo che dopo l' apertura delle offerte con i prezzi, avvenuta il mese di marzo scorso, le aspettative erano di vedere come vincitore l' unione tra la societa' italiana Eureka e Glavbolgarstroy. Alla fine di aprile il Comune ha annunciato inaspettatamente che l' unione e' stata squalificata a causa di irregolarità' nell' offerta di prezzo.

Molto probabilmente la decisione della Commissione di tutela alla concorrenza portera' ad un' altra proroga della costruzione dell'impianto di rifiuti. La procedura e' stata gia' arrestata una volta a dicembre 2011 da parte della Commissione europea a causa di alcuni parametri tecnici inadeguatamente stabiliti nella gara e quindi e' stata lanciata un' altra gara d' appalto. La finalizzazione del concorso e' stato posticipata diverse volte e per diversi motivi – dalla complessa e voluminosa documentazione alla difficile traduzione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

3676C664-62E8-4FD2-B71B-38E542CBC9CE
Foto del giorno Bulgaria 

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

SIGNORAGGIO, "DIVORZIO" E DEBITO PUBBLICO

News image

di Thomas FaziSta facendo molto discutere il servizio di&n...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

L'europa nella tormenta.Governi in crisi e piazze in fiamme

News image

L’immagine che arriva in queste settimane dai diversi ango...

Dal mondo