oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Plamen_Dilkov_004

„Le opportunita' di investimenti in centrali idroelettriche in Bulgaria sono grandi. Per poter raggiungere il pieno potenziale del settore idroelettrico nel Paese ci vorrebbero investimenti al valore di 9,8 miliardi di euro", ha detto oggi l'Accademico, ing. Plamen Dilkov, Amministratore Delegato della PVB Power Bulgaria in occasione di una conferenza dedicata alle piccole e medie imprese. I calcoli sono stati effettuati da ingegneri italiani e bulgari congiuntamente all' amministrazione bulgara. Tali calcoli includono la capacita' del Danubio, dove la societa' prevede di costruire una centrale idroelettrica di nuova generazione nella quale la turbina e l' intera parte elettronica dell' impianto saranno collocate in un canale sotto il livello dell' acqua. Sara' possibile sollevare e calare l' impianto con il cambiamento del livello dell' acqua, permettendo in tal modo alle specie acquatiche di passarci sopra tranquillamente.

Dilkov ha confrontato questo progetto con quello della costruzione della seconda centrale nucleare bulgara Belene, la cui stima e' di circa 10 miliardi di euro. La centrale nucleare Belene costera' 10 miliardi di euro, concentrati in un unico punto e un unico impianto, la cui potenza e' di 1000 MW, mentre la manutenzione verrebbe a costare caro ai bulgari sia dal punto di vista finanziario che ecologico. Se invece la stessa somma venisse investita nel settore idrico sarebbe possibile produrre più energia, gli investimenti saranno ripartiti in tutta la Bulgaria tra molte aziende, la manutenzione degli impianti costera' molto di meno e infine l' impatto sull' ambiente sarebbe assai migliore.

Ieri Plamen Dilkov ha anche presenziato alla discussione sulla situazione del settore nella Commissione statale di Regolamentazione dell' energia e le risorse idriche (DKEVR). Secondo lui entro alcuni mesi il settore idroenergetico in Bulgaria, con una deliberazione della Commissione, dovrebbe essere separato dagli impianti eolici e le centrali fotovoltaiche, in quanto non carica la rete elettrica, mentre piuttosto rende l' equilibrio giusto e ha l' impatto positivo sull' ambiente. Secondo quanto detto da Dilkov la decisione del Regolatore sull' introduzione di una tassa ulteriore di accesso per investitori nei fonti rinnovabili e' ormai stata bocciata in prima istanza nel Tribunale e molto presto si prevede di concordare un nuovo piu' basso prezzo di acquisto dell' energia da parte di tutti gli investitori.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

78489992_2475687456054322_5448625323073601536_n

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Il mea culpa di Calenda: “ Per 30 anni ho ripetuto cazzate sul liberalismo economico”

News image

Carlo Calenda fa mea culpa. Oggi il parlamentare europeo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo