oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Windfarm_flowers_002

Il Ministro dell'Ambiente Nona Karadžova ha annullato due delibere dell'Ispettorato Regionale dell'Ambiente (RIOSV) di Varna per la costruzione di due grandi parchi eolici in Dobrudža, hanno comunicato dall'Associazione Bulgara per la salvaguardia dei volatili, citati dall'Agenzia Telegrafica Bulgara.

I progetti dei parchi eolici dovevano essere sviluppati in una delle zone più intense del percorso di migrazione degli uccelli "Via Pontica", nonché pericolosamente vicino alla zona protetta "Durankulashko ezero" dove, nella stagione invernale, si radunano le oche collorosso in via d'estinzione.

Il parco eolico nei pressi di General Toshevo doveva essere composto da 150 generatori eolici, mentre quello nelle vicinanze di Smin - da 95 generatori. L'investitore di entrambi i progetti è il consorzio cinese "Wind energy", mentre la totalità dell'investimento pianificato ammonta a circa 500 milioni di leva.

"Le delibere con cui il direttore di RIOSV di Varna ha approvato la costruzione dei parchi eolici "General Toshevo" e "Smin" sono state prese in base a informazioni biologiche e ornitologiche presentate ed interpretate in maniera sbagliata, nonché in base a valutazioni di compatibilità incomplete non corrispondenti ai requisiti legislativi e alle esigenze dell'UE", hanno precisato dall'Ufficio Stampa del Ministero dell'Ambiente.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

64785444_2340843206205415_4718368741157502976_o
Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia)

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo

Classe politica,competenze ed etica

News image

Tra la gente comune, ma anche tra le elites, si ripete, co...

Dal mondo