oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

NAP_Tzarigradsko_shosse_001

Il IPK Rodina S.p.A., gestito dalla madre del deputato del Movimento per i diritti e le libertà Delyan Peevski, Irena Krasteva e dal banchiere Tsvetan Vasilev, ha acquistato l'edificio che da anni versa in lento degrado strutturale su Tsarigradsko shosse 113 a Sofia. La società era l'unico candidato nella gara bandita dall'Agenzia di privatizzazione e di controllo post privatizzazione ed ha vinto con il prezzo di acquisto minimo pari a 20 milioni di leva.

L'edificio e' stato eretto negli anni '80 durante lo scorso secolo, con l'idea di ospitare la redazione del giornale comunista "Rabotnichesko delo". Dopo la caduta del regime, la costruzione della grande struttura dell'edificio e' stata interrotta. Ora l'acquirente dovrà, entro un anno, o terminare o demolire l'edificio e ripulirne successivamente il terreno.

Durante il governo della tripla coalizione, Irena Krasteva ha stipulato un accordo con lo Stato affinché si potesse completare l'edificio su Tsarigradsko Shosse, per ospitare l'Agenzia Nazionale delle Entrate (NAP). Lo Stato invece avrebbe dato a Krasteva tre grandi edifici di sua proprietà nel centro di Sofia con una superficie totale coperta di 11500 mq-in viale Dondukov 52, in via Aksakov 21 e in via 6 Septemvri 10.

Dopo le elezioni del 2009, vinte dal partito "GERB" (Cittadini per lo Sviluppo Europeo della Bulgaria), Irena Krasteva ha rinunciato allo scandaloso accordo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Punti di vista

Pensare fuori dagli schemi genera creatività

News image

Il NYT a firma di un noto commentatore economico si incari...

Punti di vista | Alberto Cossu

Dal mondo