oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Pavel_Mitkov_002

Non c'è quasi nessuno che, venuto nella capitale bulgara, non abbia visto il grande uovo colorato all'entrata della galleria d'arte di Pavel Mitkov. Situato proprio di fronte alla chiesa russa a Sofia, non è solo un'attrazione turistica, ma è un nucleo di energie, afferma il pittore. I quadri di Pavel Mitkov adornano le collezioni private di Papa Giovanni Paolo II, di Angela Merkel, di Vladimir Putin, e di altri nomi noti. Le sue mostre sono organizzate dal Giappone all'America, in tutto il mondo. Ci parla della burocrazia folle per esportare un dipinto, dei quadri contraffatti e autentici, delle tendenze del mercato mondiale e del versatile talento del primo ministro Boyko Borisov.

Che cos'è un certificato di un quadro? Da chi e come viene emesso?

In Bulgaria vengono emessi due tipi di certificati. Il primo è dal ministero della cultura attraverso la Galleria Nazionale d'Arte ed è obbligatorio per l'attraversamento della frontiera. Una commissione di 4 persone firma un documento che certifichi che questa opera non rappresenta un valore nazionali e può essere esportata all'estero. Lo svantaggio è che la commissione viene convocata solo tre volte a settimana dalle ore 10 alle 12. Così, alcune gallerie tacciono circa la necessità del certificato, per non perdere il cliente, altre, come la nostra, certificare tutte le opere prima che siano esposte. Il prezzo dei certificati non è elevato, solo 3 leva, ma hanno una durata di solo sei mesi. In generale l'intero sistema è complicato ed inutile. Quando la Bulgaria ha aderito all'UE nel 2007, è entrato in vigore anche lo stato di libero passaggio di persone e merci, ma nonostante ciò i doganieri bulgari continuano a richiedere tale certificato.

Lo stato rilascia anche certificati per i quadri che sono valore nazionale e che sono assegnati agli archivi di un museo. Queste immagini rimangono di proprietà privata, ma possono essere esportati solo in regime speciale.

Gli altri tipi di certificati sono rilasciati da un esperto d'arte, dalla galleria o dallo stesso artista. Non hanno alcun valore per l'esportazione dell'opera, mentre certificano l'identità e l'autenticità. Il certificato dell'autore attesta che il quadro è stato da lui dipinto, egli ne attesta la tecnica di pittura, l'anno e, talvolta, il prezzo.

Five-to-twelve

Come si attesta l'autenticità di un dipinto? Si effettuano test di laboratorio?

Ci sono anche questi esperti d'arte in Bulgaria che provano l'autenticità con prove di laboratorio. Ciò si fa soprattutto quando l'autore è morto. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, l'opinione degli esperti di una commissione di tre membri è abbastanza affidabile.

Ci sono stati casi di contraffazione o di copia dei suoi quadri fino ad ora e come si comporta in questi casi?

Sì, ci sono stati molti di questi casi, ma sono stati a livello dozzinale. Ecco perché, rilascio sempre un certificato. Su esso c'è la foto del quadro, il mio timbro personale ed il numero dell'opera. Non sono giunto a contenziosi a causa della sfiducia generale verso il sistema giudiziario e le sue carenze nella tutela del diritto d'autore. In Bulgaria la situazione è tale che per un altro autore è possibile "rubare" l'immagine, cominciarla a dipingere come propria e sotto essa, alla fine, metterci la propria firma.

Mi è capitato spesso che aziende o istituzioni diverse acquistino i diritti d'autore per stampare cataloghi, calendari e altro materiale promozionale.

C'è la possibilità legale che un'immagine possa essere riprodotta senza il consenso del proprio autore?

Dopo 100 anni dalla morte dell'autore, se le opere non sono specificamente lasciate in eredità ad una persona, esse sono esenti da copyright. Questo è il caso di noti classici, le cui opere sono riprodotte da più persone.

Solo l'alto costo determina un interesse specifico sulle frodi?

Vedete, il mercato dei quadri costosi in Bulgaria è così piccolo che non c'è spazio per la frode. Nessun artista bulgaro ha raggiunto fama mondiale. Persino colossi come Vladimir Dimitrov-il maestro e Zlatyu Boyadjiev in Europa. Solo Jules Paskin è famoso nel mondo, ma non è bulgaro, è solo nato a Vidin. E contemporanei viventi come Christo Javacheff, che ha impacchettato il Reichstag, sono bulgari solo per quanto è scritto nella loro biografia. Egli stesso non vive in Bulgaria e non è considerato un bulgaro.

Che cosa determina i prezzi elevati delle sue opere?

Una cosa vale tanto, in base a quanto possa essere venduta. Un artista può avere talento, essere creativo, ma da nessuno apprezzato. O può essere riconosciuto da molti intenditori d'arte, ma il mercato non li apprezza. Gli intenditori d'arte possono essere corrotti, il mercato no. Per questo il mercato è il vero giudice. I suoi meccanismi di valutazione sono due, la durata e prezzo. Io sono sul mercato dal 2000 e da allora il prezzo dei miei quadri è salito da 100 a 5.000 euro. Si tratta di una crescita di 50 volte del prezzo e questa è la mia ambizione, continuare questa crescita. È interessante notare che questo fenomeno ha portato allo sviluppo di un mercato secondario. Le persone che 10 anni fa hanno acquistato le opere al vecchio prezzo, ora li vendono al nuovo. Ecco perché è bene richiedere sempre un certificato d'autore.

Lei ha molti eventi internazionali. Quali sono i mercati al di fuori della Bulgaria?

I mercati sono quasi tutti esauriti. La crisi ha colpito l'arte in modo devastante in Europa. Abbiamo grandi speranze in Russia e Cina. A mio parere la Cina diventerà lo scenario più interessante e ricercato per l'arte europea. La Bulgaria ha molti artisti di talento, ma sono cattivi manager di se stessi. Qui possiamo imparare molto dagli italiani, che hanno, oltre al talento, qualità commerciali.

Tempo fa il ministro Vejdi Rashidov ha raccontato come il premier Borisov disegni gli schizzi di Picasso durante le riunioni del governo. Come commenta il suo talento di artista?

Il nostro Primo Ministro è una personalità di talento a tutto tondo. Lo dico con il sorriso, non per deridere. Penso che ciò che fa sia meraviglioso, perché dipingere carica e dà energia, cancella le difficoltà, funziona come il profumo di caffè. E quanto al suo dono egli stesso dice: "I miei quadri sono come i tuoi, solo che sono senza rilievo".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Non ci sono articoli correlati


Foto del giorno

1CA50D71-A98E-46A6-8BF1-8DDE6ACAC492
Foto del giorno Bulgaria (Burgas)

Dai nostri lettori

L’IPOCRISIA DEL CAPITALISMO LIBERALE MODERNO

News image

Il Capitalismo liberale moderno genera povertà, acuisce il divario sociale e sostituisce con la logica del p... Leggi tutto

Interviste e commenti

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

L’impatto delle sanzioni all’Iran nel sub-continente indiano

News image

Le sanzioni americane verso l’Iran stanno suscitando le pr...

Dal mondo