oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Behind_camera_001

Il Premio LUX per il cinema 2011 va a "Les neiges du Kilimandjaro" di Robert Guédiguian. Il Presidente del Parlamento, Jerzy Buzek, ha conferito oggi il premio al produttore francese nel corso di una cerimonia ufficiale nell'aula della plenaria a Strasburgo. Il film indaga sulle ingiustizie della società di oggi e sui conflitti politici e sindacali, facendo un appello alla tolleranza.

Gli altri due finalisti erano "Attenberg" (Grecia) di Athina Rachel Tsangari e "Play", (Svezia-Francia-Danimarca).

Durante la cerimonia di consegna, il Presidente del Parlamento Buzek ha dichiarato: "Il Premio LUX per il cinema del Parlamento europeo serve a ricordare che ciò che ci unisce è più forte di ciò che ci divide. Ci ricorda, infatti, che vale la pena lottare per i nostri valori, le libertà e, di fatto, le auto-critiche che condividiamo E dimostra anche che i film europei non hanno nulla da invidiare a produzioni non europee".

Il produttore del film Marc Bordure, ricevendo il premio, ha riportato le seguenti parole di Robert Guédiguian: "I valori europei, per me, sono legati all'idea della Repubblica - quella Repubblica che Jean Jaurès, politico di cui il mio film condivide gli auspici, chiama 'Repubblica sociale': libertà, uguaglianza e fraternità sono qualità che anche l'Europa deve impegnarsi molto a difendere [....]. Non abbandoniamo i poveri di Victor Hugo, una figura simbolo nel film e in Europa, nelle ''acque ghiacciate del calcolo egoista'".

Il premio LUX per il cinema del Parlamento europeo è assegnato ogni anno ai film che promuovono i valori fondamentali dell'identità europea, la diversità delle culture in Europa e il dibattito sul processo d'integrazione europea.

90.000 euro di premio per la promozione dell'opera vincitrice

I 90.000 euro del premio saranno utilizzati per la sottotitolatura del film vincitore nelle 23 lingue europee ufficiali, l'adattamento della versione originale per ipovedenti e non udenti, il lancio del film al cinema e la produzione, in ciascuno Stato membro, di una versione digitale o una copia in 35 mm.

Da quando è stato creato nel 2007, il premio LUX Prize è andato a "Auf der anderen Seite" di Fatih Akin (2007), "Le Silence de Lorna" di Jean-Pierre e Luc Dardenne (2008), "Welcome" di Philippe Lioret (2009) e "Die Fremde" (Allemagne) di Feo Aladag.

Il sostegno del Parlamento per il cinema europeo prevede una legislazione specifica che promuove la diversità e l'accesso alle opere cinematografiche.

Oggi i deputati hanno votato una proposta presentata su iniziativa del deputato Piotr Borys (PPE, PL), sul cinema nell'era digitale, che chiede strumenti e finanziamenti adeguati per aiutare produttori e distributori cinematografici, e in particolare per supportare le piccole sale cinematografiche indipendenti in modo che possano sopravvivere al passaggio alla proiezione digitale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

sofia2

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

La narrazione dell'informazione

News image

Una volta la TV mostrava i fatti ed ai giornali spettava il compito di spiegarli. Oggi, con i giornali in fo... Leggi tutto

Punti di vista

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'