oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Diving_Sozopol_002

Centri di immersione vi sono in tutte le principali città e località, ed i prezzi per una escursione sono di circa 100 leva (50 euro), attrezzatura inclusa. La maggior parte delle immersioni si effettuano dalla barca e non dalla riva laddove destano grande interesse per i subacquei i numerosi relitti dei tempi antichi. Quasi tutti i centri rilasciano certificati di formazione secondo il sistema PADI.

Nessebar - adeguato per la pesca subacquea in aree limitate nella parte orientale di Nessebar. Le acque che circondano la parte nuova della città non sono raccomandate per nulla a causa dell'acqua torbida.

Pomorie - luogo adeguato grazie alle zone rocciose intorno alla città. Come luogo di particolare interesse si consiglia a sud-est “Stavro Banka” con una profondità di circa 5 metri.

Sozopol - una delle culle della pesca subacquea bulgara. Da questo punto in puoi in direzione sud il mare cambia e diventa più chiaro, più profondo e più ricco. Si può pescare vicino alla città, ma l'area vera e propria è a sud di Harmanite nella baia del Paradiso, Cefalonia, Diuni, per finire nella vera darsena paradiso Alepu. Dal porto di Sozopol si può noleggiare una barca e delle attrezzature e andare in profonda esplorazione nelle acque intorno all'isola di San Giovanni o all’isola Smiskia. Altri luoghi di interesse per le immersioni nella zona sono anche la foresta di pietra sottomarina, un gruppo di alberi fossilizzati datati 70 milioni di anni e Kolokita, crepe formatisi nella bellissima costa. Le esplorazioni sottomarine nella regione del porto di Sozopol ci rivelano reliquie di abitazioni, vasellame in ceramica, pietra e armi ricavate dalle ossa dell'età del bronzo, numerose ancore in pietra e molti reperti risalenti al 2° e 1° millennio AC.

Primorsko - Dalla foce del fiume Ropotamo fino a Primorsko si estende su una superficie 110 mila ettari la riserva naturale Ropotamo. Questa zona, difficilmente accessibile via terra, presenta foreste di querce ricche di cervi, cinghiali e sciacalli. Le escursioni in barca e le immersioni in questi luoghi rappresentano un'esperienza unica per tutti i subacquei. Sulla foce del fiume vi è l’antico porto dove si possono vedere molti frammenti di vasellame d'epoca così come le antiche strutture portuali. Nella baia di Parashkeva vicino a Primorsko in passato ha vissuto il famoso pirata Valchan Voyvoda laddove tuttora si trovano i resti delle le sue navi bruciate. La punta Maslen è caratterizzata da scogliere alte fino a 50 metri sopra la superficie del mare e 30 metri profonde. Ci sono meravigliosi fiordi e grotte, dove fino a poco tempo viveva la foca monaca che è in via di estinzione. Durante le escursioni in barca spesso si possono vedere delfini. Nella zona si possono osservare relitti, branchi di pesci migranti, e vi sono aree per immersioni notturne

Lozenets – Qui frequentemente si incontrano i pesci sparidi. A sud verso Coral ci sono le condizioni ideali per la caccia e non sono esclusi incontri con i pelengas (tipo di cefalo). Ricca di pesci è tutta l'area intorno al paese. Capo Amberlits a Losenets è in una zona facilmente raggiungibile con una profondità di 18 metri. In primavera si possono vedere rombi, orate, palombi. Un luogo perfetto per la fotografia subacquea.

Tsarevo - zona adatta per la pesca inizia dalle numerose piccole insenature a nord di "Arapia" campo. Mare estremamente pittoresco, non sono esclusi incontri con il branzino. È adatta alle immersioni tutta la zona intorno alla città, che spesso ospita eventi.

Varvara - senza dubbio uno dei luoghi più belli della costa del Mar Nero. Il ramponiere qui si può aspettare di intravedere anche le specie più rare di rombo. Le immersioni qui si effettuano dalla costa, ed è obbligatorio visitare le barriere Daraneli. Ci sono grotte sottomarine e fiordi.

Ahtopol - tutto le baie nei suoi dintorni potrebbero diventare un terreno di caccia preferito per ogni ramponiere. La regione del faro è piena di fiordi, cascate e archi sottomarini. Accesso marino attraente e favorevole. La punta nord del camping Arapya presenta un interessante paesaggio sottomarino, ricco di granchi e pesci, con acqua pulita ed una buona visibilità. La profondità è di 30 metri.

Paese di Rezovo - fino a poco fa zona di frontiera vietata, qui ancora oggi un incontro con una pattuglia non è escluso. Ma la ricchezza di pesci è così grande che vale la pena rischiare. Nella regione vi sono anche due relitti.

Tyulenovo_rock_monasteries

 

Tyulenovo - la costa è di difficile accesso. Il luogo è particolarmente interessante da visitare per la presenza di numerose grotte aperte al mare. Fino alla Grotta della Foca (tyulen), dove sono stati trovati i resti dell’ultimo esemplare della foca monaca estinta, si può giungere solo via mare e solo con mare calmo. Con mare grosso l’accesso è impossibile. La grotta è sott'acqua, ad un livello, con biforcazioni, ed essendo lunga 107 metri è la più lunga sulla costa bulgara del Mar Nero. A Tyulenovo vi sono molti estimatori dell’arrampicata su roccia, delle immersioni subacquee e della pesca. Obbligatorio è vedere i "Monasteri rocciosi" presso Tyulenovo.

La località "Yailata" è costellata di piante e animali, rocce e grotte. Dichiarata area protetta nel 1989. Situata su una superficie di 45 ettari dalla costa Kamen fino al complesso Rusalka. Qui è possibile vedere i resti di antiche civiltà e si trovano numerose grotte usate come abitazioni. All'interno di Yailata vi è il nido di oltre 50 specie di uccelli. Da qui passa la via Pontica, una delle principali rotte degli uccelli migratori. Ci sono anche 19 specie di piante rare in via di estinzione.

Taukliman – Il complesso Rusalka, situato nella unica riserva naturale "Taukliman", è forse il posto più pittoresco lungo la costa settentrionale bulgara del Mar Nero. Le condizioni di pesca sono molto buone a causa delle numerose piccole insenature, grotte e scogli sparsi nel mare. A parte le immersioni per vedere i relitti e le grotte sottomarine, qui vi potete dedicare allo sci nautico, all’equitazione, al surf, alla pesca, al canottaggio e alla vela, o guidare un jet ski. A sud-ovest di Taukliman vi è il lago salato di Tuzlata. Il fondo è coperto da fanghi di idrogeno solforato, che è molto utile per la salute. Qui riposano durante le migrazioni migliaia di oche migratrici, pivieri e altre specie.

Capo Kaliakra - qui l'accesso all'acqua è difficile e spesso è torbida. Tuttavia, il capo è nel percorso degli uccelli migratori. A nord la zona di pesca continua fino a località Bolata dove è possibile incontrare un branzino. A sud del capo durante i venti settentrionali e da nord-est sono possibili passaggi di branchi di pesci di grandi dimensioni. Capo Kaliakra è dichiarata riserva naturale e archeologica. Qui fa il nido il cormorano di Aristotele e si possono vedere i delfini. La riva è costellata di ripide scogliere che scendono da 70 metri fino al mare. Il frangere delle onde ha inciso ai piedi delle scogliere grotte, nicchie, anfratti ed archi, che possono essere raggiunti solo via mare. A nord di Kaliakra, il mare, aiutato dall'erosione e da sorgenti, dà origine a un piccolo fiume, e ad un altro capolavoro naturale Bolata dal nome un po’ strano. Una piccola laguna brulicante di piccoli uccelli e di persone, armate di telescopi, che ammirano lo spettacolo. Proprio perché Bolata è esattamente il percorso di una delle più importanti "autostrade" migratorie degli uccelli, la "Via Pontica".

Albena - questo villaggio non è molto adatto per le immersioni. Lìacqua è torbida lungo la costa; qui si incontrano il cefalo dorato e il branzino. Anche l’Albena Diving Center organizza immersioni a Tyulenovo e Kamen Beach.

Resort "St. Konstantin e Elena" - L'area è intensamente "sfruttata" dai ramponieri di Varna. Ricca di cefali dorati, triglie, e talvolta di pesce serra.

Capo Galata – la zona che va dal capo Galata fino al capo Ilandjik include molte zone marine ideali per le immersioni subacquee. Il rombo qui soggiorna a lungo, fino alla fine di maggio.

Capo Nero – le rocce a nord di Capo Nero hanno la fama di essere ricche di branzini. Vicino alla Scogliere Bianche a sud, dove si trova Capo Bianco, a 300 metri dalla costa vi è una larga barriera consigliata per la pesca subacquea.

Capo Kochan - piccole rocce, ma con abbastanza pesce. È caratterizzato da una visibilità molto buona.

 

Relitti

Nella regione di Sozopol, di fronte a Capo Kolokita ad una profondità di circa 35-39, direzione 45 gradi, si trova la nave "Rodina". Ben conservata e tuttora ancorata. Liberamente si può accedere nei locali della nave, che ora sono vuoti.

La nave da carico francese è affondata durante una fitta nebbia il 15 febbraio del 1929 presso l’insenatura Kurakya non lontano da Capo Maslen dopo aver urtato contro degli scogli di ghiaccio.

Nel 1942 una nave da carico turca è stata spedita sui fondali dal sottomarino sovietico Z-205, nei pressi di Tsarevo. Oggi la nave si trova a 50 metri dalla riva ad una profondità di 10-16 metri. Si distinguono bene tutti i resti compreso la parte visibile del siluro che l’ha affondata. La lunghezza della nave è di circa 50 metri e si trova con la prua verso il basso.

Il 23 febbraio 1931, nella rotta di allora Trieste-Odessa, dopo un errore di navigazione, la nave a vapore "Campidoglio" si incaglia sugli scogli di Capo Akin vicino al paese di Chernomorets. Per tutto il 1931 si tentò di salvare la nave e il carico, finché i forti temporali all'inizio di dicembre l’hanno distrutta per sempre.

All’inizio del febbraio 1942, il sottomarino russo Z 210 era alla ricerca dell’equipaggio di un aereo sovietico tipo "Douglas", affondato vicino Karaborun. Nel marzo del 1942 ha portato a termine la missione sotto il comando del capitano di terzo rango Isaia Zelbst nella regione di capo Shabla. L’ultimo contatto con la base è stato effettuato il 12 marzo 1942 alle 19,12 pm. Muore l'intero equipaggio di 47 persone. È stato scoperto sul fondo del mare nell'estate del 1983.

Sui fondali del Mar Nero bulgaro si trovano decine e decine di relitti.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Foto del giorno

92094152_2584171358539264_767371795207553024_o

Foto del giorno Bulgaria (Sketches of Sofia) 

Interviste e commenti

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

Dai nostri lettori

I media e l'informazione

News image

In questo tempo in cui l’accesso alle informazioni è facilitato dai mezzi di comunicazione ed è diventato ac... Leggi tutto

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

La Nato ha ancora senso di esistere dopo il Covid19?

 Il 4 aprile 1949 fu firmato  il Patto At...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'