oroscopo  Meteo
Italian - ItalyБългарски (България)

Negozio / ufficio / locale in affitto a Sofia

Prezzo: 250 euro Indirizzo: quartiere residenziale Borovo...

Appartamento in affitto a Sofia

Prezzo: 250,00 euro Indirizzo: quartiere residenziale Bor...

Sport

Banner_Tutino

Per acquistare il libro scrivere a tutanton@gmail.com

 

button_donate 

GSF_start_Plovdiv_Burgas_002

Una forte presenza italiana e del governo ieri ha segnato la simbolica posa del primo mattone del progetto per la ricostruzione della linea ferroviaria Plovdiv-Burgas. In mezzo a una trentina di facce italiane erano riconoscibili il nuovo-vecchio presidente di Confindustria Bulgaria, Pietro Luigi Ghia, il direttore della società contraente, l’italiana “Generali Costruzioni Ferroviarie” SpA (GCF), Edoardo Rossi, il supervisore Vito Prato, e, naturalmente, l'ambasciatore italiano Stefano Benazzo. Il progetto della più costosa infrastruttura in Bulgaria ha fatto si che fossero presenti anche il direttore della NRIC, “National Railway Infrastructure Company” Krasimir Krachunov, il ministro dei trasporti Alexander Tsvetkov, il vice primo ministro Simeon Dyankov, e, naturalmente, il primo ministro Boyko Borisov. Il progetto, che sarà eseguito da un consorzio tra l'azienda italiana GCF, SK 13 e Trace Railinfra, ha avuto il via presso la stazione ferroviaria nel paese di Kaloyanovets.

La prima sezione del progetto riguarda il tratto Kaloyanovets Mihaylovo e dovrebbe essere completato entro 15 mesi. Il valore totale di tutto il progetto è 595 milioni di leva con l'IVA, di cui 342 milioni provengono dal fondo di coesione, oltre 85 milioni dal cofinanziamento nazionale e più di 167 milioni dal finanziamento da parte della “National Railway Infrastructure Company”. Il progetto non prevede la costruzione di sovrappassi supplementari in merito al passaggio di animali selvatici e domestici, ha detto il direttore della NRIC Krassimir Krachunov. Nei casi in cui ci può essere il rischio di attraversamento, la velocità sarà semplicemente limitata. A differenza del progetto Plovdiv-Svilengrad, qui non vi sarà alcuna espropriazione dei terreni, il che non dovrebbe ritardare il progetto. A proposito dei segnali riguardo l’utilizzo di materiali di bassa qualità nella costruzione dell’autostrada Trakia, Krachunov ha detto che non vede alcun rischio, in quanto oltre al costoso controllo di qualità della società italiana nella persona del supervisore Vito Prato, che è costato circa 10 milioni, ci sarà anche il successivo controllo da parte del ministero dei trasporti e della Commissione europea. Il direttore della NRIC ha detto che non si preoccupa del basso prezzo con il quale il consorzio ha vinto la gara in quanto i costi sono stati determinati da motivi oggettivi. Ha detto che le imprese italiane coinvolte nel progetto non sono a lui note, ma sa che ottengono buoni risultati sul mercato italiano.

Alla domanda sul fatto che alla fine il governo dovrebbe compensare i pensionati per l'inflazione accumulata negli ultimi mesi, Borisov ha dichiarato: "Non chiedete a me dei pensionati, chiedetemi di questo progetto, che ha portato al paese 400 milioni e che aprirà circa 600 posti di lavoro. Con esso entreranno più soldi nel tesoro, il che si rifletterà sugli introiti. Facciamo tutto il possibile" ha risposto non nascondendo la propria insoddisfazione il primo ministro.

“Oggi abbiamo posato il primo mattone non ad una semplice infrastruttura, oggi abbiamo posato il primo mattone di una nuova globale infrastruttura ferroviaria europea”, ha detto a sua volta il ministro dei trasporti, delle comunicazioni e delle tecnologie informatiche, Alexander Tsvetkov.

All’inaugurazione ha partecipato il direttore della GCF Marco Rossi, che ha ringraziato calorosamente per l’accoglienza avuta in Bulgaria. "Da un anno siamo in Bulgaria, ma nessuno ci ha mai fatti sentire stranieri" ha detto Rossi, aggiungendo: "Spero che fra 15 mesi ci incontreremo di nuovo qui in occasione dell’inaugurazione del progetto.

L'ambasciatore italiano Stefano Benazzo ha dichiarato in difesa delle ferrovie bulgare: "Noi ci opporremo a chiunque oserà dire che le ferrovie bulgare non garantiscono la sicurezza dei passeggeri. Io sono il solo ambasciatore in Bulgaria, che ha l’autorizzazione a salire sulle locomotive e guidarle e vi garantisco che personalmente mi sono reso conto della loro affidabilità. Benazzo ha ricordato che "l'ultima volta che sono stato ad inaugurare un grande progetto di aziende italiane con il primo ministro, egli ha detto due parole: “avete i soldi, lavorate!”. Vi garantisco che questa società italiana adempirà rigorosamente alle richieste", ha concluso l'ambasciatore e ha sottolineato che l'Italia apprezza la volontà del governo bulgaro di acquisire i fondi europei che sono a disposizione.

 

IMMAGINI DALL'EVENTO

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Holiday_break_3-1

Ultime notizie

Interviste e commenti

Borsa

Loading
Chart
o Microsoft 45.43 ▲0.55 (1.23%)
o Google 571.60 ▲2.40 (0.42%)
o BRE 0.00 (%)
o Yahoo 38.51 ▲0.20 (0.52%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft

COMPANY_ID [NASDAQ:MSFT] LAST_TRADE45.43 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲0.55 (1.23%)
NASDAQ:GOOG

Google

COMPANY_ID [NASDAQ:GOOG] LAST_TRADE571.60 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲2.40 (0.42%)
NYSE:BRE

BRE

COMPANY_ID [NYSE:BRE] LAST_TRADE0.00 TRADE_TIME VALUE_CHANGE (%)
NASDAQ:YHOO

Yahoo

COMPANY_ID [NASDAQ:YHOO] LAST_TRADE38.51 TRADE_TIME4:00PM EDT VALUE_CHANGE▲0.20 (0.52%)