oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

Parlamento Europeo

photo_verybig_191910

Quando la bulgara Tatyana Mitkova ha co-fondato la sua attività - ClaimCompass, che aiuta i passeggeri insoddisfatti delle compagnie aeree a ottenere un risarcimento - ha trovato esattamente quello che ti aspetteresti dal settore startup: la maggior parte degli altri fondatori e investitori del settore erano maschi. Mentre l'industria tecnologica di tutto il mondo tenta di scrollarsi di dosso la sua immagine da uomo bianco con cappuccio, la Bulgaria è diventata uno dei luoghi più brillanti del mondo.

 

Secondo Eurostat, l'agenzia di statistica dell'Unione europea:

 

NONOSTANTE IL PAESE PIÙ POVERO DEL BLOC DI 28 MEMBRI, LA BULGARIA HA LA PERCENTUALE MASSIMA DELLE DONNE NELLE POSIZIONI DELLA TECNOLOGIA DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) A 26,5 PER CENTO.

 

Il numero della Bulgaria è in realtà leggermente diminuito, anche se la nazione lavora per affermarsi come un centro tecnologico e software in crescita nell'Europa orientale, ma sta facendo molto bene rispetto alla media del 17,2 percento in tutta l'UE nel suo insieme. Le donne americane, al confronto, detengono circa il 26% dei lavori in matematica e informatica, che è inferiore a quello del 1960. E la Bulgaria è anche uno dei soli tre paesi dell'UE che ha una percentuale più alta di scienziate e ingegneri rispetto al maschile : 54 percento, secondo solo alla Lituania, contro una media regionale del 40 percento.

 

"Se guardi indietro nella storia, prima durante i tempi comunisti, non c'erano separazioni tra uomini e donne, e tutti dovevano lavorare", dice Anna Radulovski, una ventiseienne imprenditrice bulgara e fondatrice e CEO di Coding Girls, una piattaforma pluripremiata dedicata alla chiusura del gap di genere tecnologico. La Bulgaria è anche la prima nella UE quando si tratta del numero di studentesse iscritte a corsi relativi alle TIC, al 33%, più del doppio della media del blocco.

 

"In Bulgaria ci sono molti modelli femminili che incoraggiano la prossima generazione di donne a scegliere carriere nelle industrie dei computer - in un certo senso, i pregiudizi che esistono nella maggior parte dei paesi sono meno in Bulgaria", dice Sasha Bezuhanova, a 20 anni. -anno veterano del settore che ha lavorato presso l'operazione bulgara di Hewlett-Packard prima di partire per impostare Move.bg, una piattaforma per l'innovazione sociale, nel 2013.

 

A partire dallo scorso anno, solo il 2% dei fondi di venture capital in tutto il mondo è andato a imprese a conduzione femminile, anche se le imprese a conduzione femminile hanno registrato un rendimento del capitale più elevato e risultati migliori. "Ovviamente abbiamo bisogno di mobilitare la leadership, sia uomini che donne", dice Bezuhanova, "per presentare buoni esempi e preparare il terreno per un trattamento equo e neutrale delle iniziative imprenditoriali guidate da uomini o donne".

Ma anche in Bulgaria, ci sono tre uomini nel settore per ogni donna, e molti sentono che la disparità è peggiore nei posti di lavoro più potenti e ben pagati.

 

"Mentre sono felice di vedere le statistiche relative alla percentuale di donne nel settore, i fondatori e le donne sono ancora rari", dice Mitkova. "Non avevo molti modelli femminili da guardare al momento dell'avvio." Dice che gli investitori sono per lo più di sesso maschile e che esempi stimolanti di donne nelle startup non sono necessariamente noti o promossi per incoraggiare nuovi talenti.

 

Tuttavia, potrebbe essere peggio. "Dopo aver trascorso un po 'di tempo nella Silicon Valley, vedo sicuramente una differenza", dice. "La cultura fraterna non è così comune [in Bulgaria]".

Autore articolo:Kit Gillet, OZY

photo_verybig_190554

                                                      Fonte foto: novinite

Con il ministro dei trasporti bulgaro Ivaylo Moskovski a presiedere, i ministri dei trasporti dell'UE hanno concordato oggi la loro posizione sulle norme per salvaguardare la concorrenza nel trasporto aereo, sulle strutture portuali di accoglienza e sui pedaggi stradali elettronici e lo scambio di informazioni. I tre accordi sono stati confermati il ​​primo giorno della riunione del Consiglio "Trasporti, telecomunicazioni e energia" svoltasi il 7, 8 e 11 giugno a Lussemburgo.Dopo che la presidenza bulgara ha raggiunto accordi tra gli Stati membri su questi tre atti legislativi fondamentali, i negoziati con il Parlamento europeo possono iniziare con l'obiettivo di raggiungere gli accordi finali.Il progetto di norme per salvaguardare la concorrenza nel trasporto aereo mira a garantire una concorrenza leale tra i vettori aerei dell'UE e stranieri che operano nell'UE, garantendo al contempo una buona connettività in tutta l'UE.Commentando il successo di oggi, il ministro Moskovski ha detto:    "Il trasporto aereo è una delle principali forze trainanti dell'economia europea, consentendo innovazioni tecnologiche avanzate, più posti di lavoro e migliore connettività per i cittadini, sia all'interno dell'Unione che con il resto del mondo .Una volta adottato, questo strumento fornirà al settore aeronautico europeo uno strumento simile a quelli esistenti a livello internazionale in altri settori di attività commerciale ".Le bozze di norme sulle strutture portuali di accoglienza forniranno incentivi alle navi per lo smaltimento dei loro rifiuti a terra. Ciò contribuirà a ridurre i rifiuti marini, in linea con la strategia globale dell'UE per proteggere i nostri mari e oceani.Il ministro Moskovski ha detto:    "Questo è uno strumento importante per rendere il trasporto marittimo più ecocompatibile e ci aiuterà a proteggere i nostri mari da rifiuti di plastica, attrezzature da pesca abbandonate e altri rifiuti che attualmente danneggiano il nostro ambiente marino".Le bozze di regole sul pedaggio elettronico e lo scambio di informazioni cercano di facilitare il rintracciamento dei proprietari di veicoli stranieri che non pagano pedaggi autostradali concedendosi l'un l'altro l'accesso ai dati nazionali di immatricolazione dei veicoli. Consentiranno alle persone e alle imprese di pagare i loro pedaggi elettronici con un'unità di bordo, un contratto e una fattura, quando viaggiano attraverso l'Europa.Il ministro Moskovski ha detto:    "Queste nuove norme sui pedaggi stradali elettronici garantiranno che tutti gli utenti della strada paghino i loro pedaggi, ovunque si trovino nell'UE, e una maggiore interoperabilità tra i diversi sistemi di pedaggio migliorerà la mobilità in tutta l'UE".Il Consiglio ha inoltre discusso il resto delle proposte chiave nel settore del trasporto stradale, comprese le norme sui tempi di guida e di riposo dei trasportatori, il posizionamento mediante tachigrafi, il distacco di conducenti che operano in altri Stati membri, il cabotaggio e le norme di stabilimento per il trasporto stradale operatori. Il lavoro su questi file continuerà sotto la prossima presidenza austriaca.

a48f9d1d-cbfa-4c76-bf0a-3798c1efbcdd

Un vertice UE-Turchia si terrà il 26 marzo in Bulgaria con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan che dovrebbe essere presente, ha detto un portavoce dell'UE martedì, scrive New Europe.

 

Il presidente del Consiglio dell'Unione europea, Donald Tusk, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e il primo ministro bulgaro Boyko Borisov, incontreranno Erdogan nella città portuale di Varna. I leader dell'UE puntano "a discutere le relazioni UE-Turchia e le questioni regionali e internazionali", secondo Aamann Preben, portavoce del presidente del Consiglio europeo Tusk.

 

Questo incontro servirà come un modo per l'UE e la Turchia per migliorare la loro amicizia e "un'opportunità per valutare questioni di reciproco interesse e recenti sviluppi in Turchia, anche nei settori dello stato di diritto e delle libertà fondamentali", hanno aggiunto i leader dell'UE la loro lettera

 

Le relazioni tra Ankara e Bruxelles, che sono state tempestose dal colpo di stato fallito nel luglio 2016 in Turchia, sono ulteriormente peggiorate dopo una controversa riforma costituzionale che ha portato al rafforzamento dei poteri di Erdogan.

Снимка на деня

Rila

Rila

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Интервюта и коментари

Intervista a Simone Cossu-a Sofia una nuova vita

News image

  Prima d'ora ci siamo incontrati soltanto una volta...

Interviste e commenti

Dal mondo

India, fra Russia e Stati Uniti un equilibrio sottile

News image

Si è concluso a Nuova Delhi il vertice bilaterale fra il p...

Dal mondo