oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)
E59FD817-DD9A-4F91-BCBB-60A7F997C398

Il primo ministro bulgaro Boyko Borisov ha fatto sapere che il suo Paese sta adempiendo in toto agli obblighi sugli investimenti in ambito bellico.

A margine di un incontro con il capo militare della NATO Stuart Peach, il primo ministro bulgaro Boyko Borisov ha voluto ricordare che il suo Paese sta adempiendo in toto agli obblighi sugli investimenti in materia di Difesa. Lo fa sapere l'ufficio stampa del governo di Sofia.

Come dichiarato da Borisov, la Bulgaria ha piena intenzione di continuare ad aumentare la spesa militare per rispettare i parametri contenuti nel "Piano per l'aumento della spesa militare entro il 2024".

"Con l'acquisto di 8 caccia F-16 V Block 70 abbiamo raggiunto il nostro scopo per l'anno in corso: ci aspettiamo che alla fine del 2019 la spesa militare superi il 3% del PIL", ha raccontato il premier.

Borisov ha poi aggiunto che la membership della Bulgaria nell'UE e nella NATO sono le fondamenta della politica del governo di Sofia, che ha intenzione di condurre una modernizzazione totale dell'esercito nel giro dei prossimi dieci anni.

"Stiamo lavorando per creare le condizioni ideali perché in questo settore continuino ad esserci degli specialisti altamente motivati", ha spiegato Borisov.

La priorità strategica per la Bulgaria e per la NATO continuano a essere la sicurezza e la stabilità dei Paesi dei Balcani occidentali.

"Nel corso di questi ultimi anni abbiamo profuso immensi sforzi, ci sono dei risultati, ma rimane moltissimo su cui dobbiamo ancora lavorare", ha sottolineato il premier bulgaro.

Ad agosto la Bulgaria ha portato a termine la transazione per l'acquisto di otto caccia F-16. Il costo totale degli aerei, che saranno a disposizione dell'esercito bulgaro tra il 2023 e il 2024, è stato di circa 1,26 miliardi di dollari.

Nell'ambito della modernizzazione delle forze armate bulgare rientra anche l'acquisto di nuove navi da pattugliamento per la marina militare e di nuovi veicoli per le forze di terra.

Negli ultimi tempi il presidente USA Donald Trump ha criticato a più riprese i Paesi NATO per l'insufficienza di fondi destinati alla Difesa.

Al Summit NATO tenutosi in Galles nel 2014, i membri dell'Alleanza Atlantica si sono accordati su un aumento complessivo della spesa militare fino al 2% del PIL, con un 20% di questa somma da destinarsi all'acquisto di nuovi armamenti e alla ricerca bellica.

Secondo il "Piano per l'aumento della spesa militare entro il 2024", entro quell'anno la Bulgaria dovrà aumentare gradualmente la quantità di fondi statali da destinare agli armamenti: nel 2019 questo valore doveva attestarsi su un 1,58%, nel 2020 all'1,61%, nel 2021 al 1,64%, nel 2022 all'1,7%, nel 2023 all'1,85% fino ad arrivare al 2% nel 2024.

Nel 2019 la quantità di denaro destinata alla spesa bellica ammontava ad oltre 1,84 miliardi di lev (più di 940 milioni di euro), tuttavia con l'acquisto degli F-16 questa somma si è elevata fino a 3,5 miliardi di lev (circa 1,8 miliardi di euro).

In tal modo, come ha reso noto la TV di stato bulgara nello scorso agosto, la Bulgaria è diventata il secondo Paese per livello della spesa militare, alle spalle dei soli USA, avendo già raggiunto il 2,6% del PIL del Paese.

A titolo di confrotno, al Welfare il Paese è invece stata dedicata nel 2019 una cifra di 1,365 miliardi di lev (circa 700 milioni di euro). Secondo le previsioni, il PIL bulgaro dovrebbe aggirarsi per l'anno in corso attorno ai 112-134 miliardi di lev (circa 57 miliardi di euro). 

Ciò significherebbe il Welfare rappresenterebbe un capitolo di spesa inferiore rispetto alla Difesa, raggiungendo appena l'1,2% del PIL.

Il PIL pro capite bulgaro nel 2018 è risultato essere il più basso tra i Paesi dell'UE, aggirandosi attorno ai 7800 euro l'anno, rispetto, ad esempio, ai 10400 euro della Romania.

Secondo i dati forniti dall'Istituto Nazionale di Statistica bulgaro, la soglia di povertà si aggira attorno ai 350 lev (150 euro) al mese per famiglia. Nel 2018 il totale della popolazione che viveva sotto la soglia di povertà ha raggiunto il 22%.

Fonte: sputniknews

Добави коментар

За да добавите коментар трябва да въведете имейл адрес. Коментарите се публикуват след преглед от администратор.


Защитен код
Обнови

Снимка на деня

Rila

Rila

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

Il mea culpa di Calenda: “ Per 30 anni ho ripetuto cazzate sul liberalismo economico”

News image

Carlo Calenda fa mea culpa. Oggi il parlamentare europeo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo