oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

 Pollutioin_chimney_002

"Qui l'aria é soffocante, soprattutto nelle sere d'inverno per riscaldarsi la maggior parte delle persone brucia il carbone , ma anche pneumatici e bottiglie di plastica", si lamenta Kalina Hristova, 32 anni di Pernik , nella Bulgaria occidentale. Questa città industriale di 80.000 abitanti situata a 30 km da Sofia ha vinto il poco invidiabile titolo di città più inquinata dell'Unione nella classifica finale dall'Agenzia europea dell'ambiente (Aea ) .

Qui gli standard ecologici europei vengono superati già verso la metà dell'anno e continuano così per quasi 180 giorni nel resto dell'anno mentre in base alle norme certi livelli di inquinamento non devono superare i 35 giorni , i 15 giorni a Parigi oppure i 29 in Belgio. L'inquinamento si misura dalla concentrazione di polveri e particelle fini emesse dalla combustione e queste particelle aggravano malattie cardiovascolari e polmonari , hanno un effetto dannoso sul sistema nervoso e riproduttivo e possono provocare il cancro o la morte prematura ma le precauzioni raccomandate dalle norme europee sembrano non valere in Bulgaria come nei Paesi più poveri dell'Unione europea .

Quattro delle cinque città europee più inquinate sono bulgare , secondo gli ultimi dati comparativi l'Acs , la città polacca di Cracovia é 11.a in classifica , Sofia è la capitale più inquinata d' Europa , molto più avanti di Bucarest ( 57a ) o Ljubljana ( 75 ° ) . Dopo la Bulgaria , Estonia, Ungheria , Grecia e Portogallo sono in cima alla classifica europea dell'inquinamento urbano e la principale causa di questo sta nel carbone o nel legno usati per il riscaldamento dai più poveri".

Stiamo avvelenando la nostra stessa aria noi stessi ", dice alla "France Presse" Dimitar Dimitrov , un responsabile per il monitoraggio della rete di riscaldamento della città di Vratsa 70.000 persone, nell'area povera del nord- ovest. La città disporrebbe di un impianto di riscaldamento centralizzato a gas che però è troppo costoso per la stragrande maggioranza della popolazione . "Appena 250 famiglie sono collegate alla rete del gas . il riscaldamento a legna è molto meno costoso " ed Evdokia Slavova , un insegnante in pensione agginge che "abbiamo fermato il riscaldamento centrale e nel nostro appartamento bruciamo il legno che conserviamo sul nostro balcone , ". A Vratsa molti "rom", per lo più disoccupati , non esitano a rischiare regolarmente la loro vita per rubare carbone entrando nelle miniere chiuse .

L' azienda chimica che ha avvelenato Vratsa è stata chiusa con la fine del regime comunista però la sua fine ha seminato anche disoccupazione e povertà ma il riscaldamento individuale non è l'unica piaga per l'aria del Paese . La sezione bulgara di "Greenpeace" se la prende anche con le centrali elettriche, che forniscono il 43% dell'energia del paese . Secondo l'ng , 2.000 morti premature ogni anno sono legate alla eccessiva concentrazione di particolato e biossido di zolfo che provengono in particolare da questi impianti e l'inquinamento è altissimo anche nella capitale.

Circondata da montagne , Sofia è regolarmente avvolta da una nube di smog spessore, in citt l'inquinamento è dovuto principalmente alla flotta obsoleta delle auto ed alla cattiva gestione del traffico, sulle circa 250mila auto acquistate nel 2013 solo 20mila sono nuove , spiega Lubomir Dorossiev , presidente dell'Associazione dei rivenditori di auto usate . A Sofia e nella vicina città di Doupnitsa si tiene regolarmente un grande mercato di auto usate , alcune delle quali si vendono ad un prezzo di 1.500-2.000 euro . " Siamo diventati il cimitero di automobili d'Europa, e col pretesto di aiutare i poveri a risparmiare le autorità non incoraggiamo l'acquisto di auto nuove " , aggiunge Krastio Peev , un meccanico di Sofia.

La capitale soffre anche di congestione cronica, le strade di Sofia vengono ripulite raramente anche in pieno centro, e nelle zone periferiche i residenti hanno la possibilità di vedere le strade pulite soltanto quando si approssimano le elezioni comunali. Fonte: http://italintermedia.globalist.it/

Добави коментар

За да добавите коментар трябва да въведете имейл адрес. Коментарите се публикуват след преглед от администратор.


Защитен код
Обнови

Снимка на деня

Rila

Rila

Интервюта и коментари

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'