oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

Bulgaria-National-Assembly-in-Sofia-photo-parliament-bg-604x272

I parlamentari bulgari hanno votato il 7 febbraio per approvare in seconda lettura il disegno di legge del Gambling Act del paese che vietera' la gestione dei privati sui giochi della lotteria, introducendo al contempo ulteriori restrizioni sui punti di vendita.                   Il disegno di legge è stato votato ad unanimita' e entrerà in vigore non appena sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale, che dovrebbe avvenire la prossima settimana. Un emendamento che avrebbe completamente vietato la pubblicità del gioco d'azzardo, presentato dai socialisti dell'opposizione, non ha ricevuto voti sufficienti per essere approvato. I gestori di lotterie private perderebbero automaticamente le loro licenze a quel punto e non avrebbero il permesso di vendere i loro stock esistenti di biglietti della lotteria, che dovranno essere distrutti entro la fine dell'anno. Ai sensi della legge modificata, allo stesso modo non avranno il diritto di pagare le vincite, sollevando la domanda su cosa sarebbe successo ai vincitori della lotteria le cui vincite dovevano essere pagate per un periodo di tempo più lungo. Valeri Simeonov, uno dei co-leader del gruppo ultra-nazionalista United Patriots, il socio junior nel governo, che è stato la forza trainante dietro gli emendamenti, è stato citato dichiarando che tali vincitori della lotteria dovrebbero contattare gli operatori della lotteria o presentare azioni legali per ricevere i soldi.La legge non prevede nuove disposizioni per il gioco d'azzardo relativo alle slot machine o le scommesse sportive, in cui le società private saranno in grado di continuare le loro operazioni correnti.

photo_verybig_203048

L'esercito bulgaro non dovrebbe essere usato per scopi politici, ha dichiarato il ministro della Difesa Krasimir Karakachanov, ha riferito BNR. Negli ultimi nove mesi, quando sono stato ministro della Difesa, non mi sono permesso di coinvolgere la politica nelle attività dell'esercito, ha affermato il ministro Karakachanov. L'appello di Krasimir Karakachanov è arrivato dopo che il presidente Radev, ex comandante delle forze aeree bulgare, ha annunciato che stava ritirando la sua fiducia nel governo bulgaro. Poco prima della forte reazione del capo dello stato bulgaro, la procura bulgara ha rilasciato intercettazioni telefoniche tra Radev e l'attuale capo del generale delle forze aeree bulgaro Tsanko Stoykov. Stavano discutendo di una richiesta dell'organismo anticorruzione per i documenti relativi alla nomina di un ufficiale PR civile per l'Aeronautica bulgara nel 2014, che in seguito divenne la moglie di Radev.

Roumen-Radev-February-4-2020-604x272

In un discorso televisivo in diretta alla nazione il 4 febbraio, il capo di stato bulgaro, il presidente Roumen Radev, ha dichiarato di ritirare ufficialmente la sua fiducia nel governo. Il governo non agiva nell'interesse dei cittadini ed era responsabile di quella che Radev chiamava "crisi acuta nella società bulgara". Radev, in carica da poco più di tre anni dopo essere stato eletto con un biglietto sostenuto dal Partito socialista bulgaro dell'opposizione, è stato un critico frequente del governo di coalizione guidato dal Primo Ministro Boiko Borissov, entrato in carica a maggio 2017. "Questo governo e amministrazione stanno portando al collasso dello stato e ci privano del nostro futuro come nazione. Tutto questo deve essere portato a termine. Ad oggi, sto ufficialmente ritirando la mia fiducia nel governo, che non sta agendo nell'interesse dei cittadini bulgari ed è responsabile della crisi acuta nella nostra società ". "Per tre anni, ho chiesto al governo di agire in modo responsabile ed efficace nell'interesse dei cittadini bulgari", ha detto Radev. Ha detto che non lo ha fatto come avversario politico, ma come capo di stato con pensiero e preoccupazione per la Bulgaria. "Oggi stiamo assistendo a una grave crisi della governance a tutti i livelli, a una mancanza di volontà di riformare e combattere la corruzione", ha affermato. Radev ha citato la crisi della carenza idrica nella città di Pernik, per la quale ha affermato che il governo ha rifiutato di assumersi la responsabilità politica. Interi sistemi e istituzioni in Bulgaria erano in paralisi, ha detto. Radev ha accusato il Consiglio dei Ministri di spingere tranquillamente per la riforma del Currency Board - il meccanismo messo in atto nel luglio 1997 che limita la valuta locale al lev verso l'euro - mentre la povertà e la disuguaglianza si stavano approfondendo. "Anche la sovranità viene scambiata per motivi di sopravvivenza politica personale", ha detto Radev.

Снимка на деня

Rila

Rila

Интервюта и коментари

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

Vi svelo un paio di frottole sul debito pubblico. Firmato: Savona

News image

Il problema del debito pubblico non è quindi quello del ri...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Accordo Israele ed Emirati Arabi: un terremoto geopolitico ?

News image

  Israele e Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno annunciato...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'