oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)
bigstock-pipes-of-a-gas-pipeline-const-271425412-990x556

Il presidente russo Vladimir Putin ha accusato la Bulgaria di aver ritardato deliberatamente la costruzione del gasdotto russo TurkStream sul suo territorio e ha detto che Mosca potrebbe trovare il modo di aggirare Sofia, se necessario. Il primo ministro bulgaro Boyko Borissov ha negato qualsiasi ritardo deliberato. Ha detto che la costruzione è iniziata in ritardo - tre mesi fa - poiché Sofia segue le norme sugli appalti dell'Unione Europea che assicurano che il progetto non verrà bloccato da Bruxelles. La Russia sta costruendo TurkStream su due linee, con una capacità annua di 15,75 miliardi di metri cubi (bcm); la prima tappa mira a rifornire la Turchia e la seconda andrebbe oltre dalla Bulgaria alla Serbia e all'Ungheria. La Russia prevede di iniziare la prima linea il mese prossimo, ma il lancio della seconda dipende dalla costruzione dell'infrastruttura di gas necessaria da parte di Bulgaria, Serbia e Ungheria. TurkStream e Nord Stream 2 sono essenziali per Mosca per continuare le esportazioni di gas verso l'Europa poiché la Russia vuole sospendere il transito attraverso l'Ucraina. Parlando a una conferenza stampa congiunta con il presidente serbo Aleksandar Vucic nella località turistica russa di Sochi, nel Mar Nero, Putin ha affermato che la Bulgaria sta "deliberatamente" ritardando l'implementazione del TurkStream sul suo territorio. "Se la leadership bulgara non lo vuole (TurkStream corre attraverso il suo territorio) troveremo un altro modo di implementarlo nell'Europa meridionale", ha detto, senza elaborare. Parlando con la televisione privata BTV in Bulgaria, Borissov ha detto che il suo governo sta accelerando la costruzione del gasdotto e ha invitato Putin a visitare e vedere di persona. "Ognuno ha il diritto di cercare percorsi alternativi. Siamo alla ricerca di una diversificazione alternativa. Inoltre, probabilmente politicamente non sono molto contenti che la Bulgaria sia un membro così leale e forte della NATO e dell'Unione europea", ha affermato. "La mia risposta al Presidente Putin è che è il benvenuto per visitare e vedere la velocità con cui stiamo costruendo, mediamente 5 km al giorno. Abbiamo iniziato tardi, perché molte procedure dovevano essere eseguite ... Inizialmente Sofia aveva pianificato di far costruire il gasdotto già a gennaio, ma dato che il contratto con Arkad era stato firmato solo tre mesi fa, ha rinviato il calendario per renderlo operativo entro la fine del prossimo maggio. La Bulgaria prevede di spedire parzialmente il gas russo utilizzando le sue infrastrutture esistenti fino a quando l'intera lunghezza del nuovo gasdotto non sarà pronta entro la fine del 2020.

Ekaterina-Zaharieva-604x272

Nel 2019, la Bulgaria ha superato il tre per cento del PIL nelle spese per la difesa e con i suoi alleati della NATO ha speso più di $ 100 miliardi in difesa fino alla fine del 2020, ha detto il ministro degli Esteri Ekaterina Zaharieva alle sue controparti in una riunione dei ministri degli esteri della NATO. Una dichiarazione del ministero degli Esteri bulgaro ha affermato che i ministri degli Esteri della NATO hanno discusso i preparativi per il prossimo vertice di Londra del 20 novembre, che segnerà il 70 ° anniversario della fondazione dell'Alleanza. "Nell'anno che segna il 15 ° anniversario dell'adesione della Bulgaria alla NATO e il 30 ° anniversario della caduta del muro di Berlino, possiamo dire che l'Alleanza è l'alleanza politica e di difesa di maggior successo e che la Bulgaria è un membro responsabile che attua rigorosamente i suoi impegni ", ha detto Zaharieva. "Oggi è importante dimostrare che, nonostante le differenze che a volte compaiono, l'alleanza rimane unita", ha detto. "Non riesco a immaginare la difesa della Bulgaria senza la NATO, che garantisce la sicurezza di quasi un miliardo di persone". La dichiarazione afferma che i ministri degli Esteri hanno discusso dell'equa ripartizione degli oneri e delle responsabilità. Gli alleati stanno facendo progressi significativi in ​​linea con gli impegni assunti al vertice del Galles nel 2014, ha affermato il ministero degli Esteri. "Il nostro paese sta investendo non solo nell'acquisto di nuovi caccia F-16, ma anche nel potenziamento delle capacità delle nostre forze di terra e navali", ha affermato Zaharieva. Nel contesto di un ulteriore rafforzamento del potenziale deterrente e di difesa della NATO, i ministri degli Esteri hanno discusso sul potenziamento delle capacità alleate nella difesa informatica e sulla lotta contro le minacce ibride, nonché su aspetti della sicurezza regionale, anche nella regione del Mar Nero. Gli Alleati hanno anche discusso di questioni antiterrorismo. I ministri hanno deciso di designare lo Spazio come il quinto spazio operativo, insieme a spazio aereo, terrestre, marittimo e informatico. Questa decisione è puramente difensiva e in linea con il diritto internazionale, afferma la dichiarazione. Durante una cena di lavoro, i ministri degli Esteri hanno discusso di questioni strategiche come le sfide alla sicurezza poste dalla Russia, il futuro del controllo degli armamenti, le implicazioni del ruolo crescente della Cina sulla scena globale e la sicurezza energetica, ha affermato il ministero degli Esteri bulgaro.

Borissov-and-Maria-Gabriel-November-2019-604x272

Il commissario europeo bulgaro Maria Gabriel è stato eletto primo vicepresidente del Partito popolare europeo (PPE) il 21 novembre, ha dichiarato il partito GERB del primo ministro Boiko Borissov sul suo sito web. Al congresso del PPE a Zagabria, in Croazia, un totale di 442 delegati hanno votato a favore di Gabriel, ottenendo così il massimo sostegno rispetto agli altri nove deputati del nuovo presidente del PPE, Donald Tusk, ha dichiarato GERB. Gabriel è stato commissario europeo per l'Economia e le societa' digitali da luglio 2017 ad oggi. Nella Commissione Ursula von der Leyen, che dovrebbe entrare in carica il 1 ° dicembre, deterrà il Portfolio dell'innovazione e della gioventù. Nel suo nuovo portfolio, Gabriel guiderà le politiche dell'UE relative al programma Orizzonte Europa, innovazione, ricerca, programma Erasmus +, istruzione e cultura. GERB è stato eletto deputato europeo nel maggio 2009 nell'elenco GERB. È stata rieletta al Parlamento europeo nel 2014 ed è diventata capo della delegazione del GERB al PPE. Dal 2014 al 2017 è stata vicepresidente del gruppo PPE al Parlamento europeo. È stata eletta deputato dell'anno due volte: nel 2016 nella categoria Sviluppo e nel 2013 nella categoria Parità di genere, ha affermato GERB. Gabriel ha guidato l'elenco dei GERB alle elezioni del Parlamento europeo di maggio 2019 in Bulgaria, ma ha rifiutato di assumere il posto in cui è stata eletta, scegliendo di rimanere membro della Commissione europea.

Снимка на деня

Rila

Rila

Интервюта и коментари

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Coronavirus, Oms inchiesta ci sarà al momento opportuno

News image

L'assemblea dell'Oms ha approvato una risoluzione che sanc...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'