oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)
CB5F1883-44A6-4FC1-8DA0-C333D59DA3FB

Il 24 ottobre il Parlamento europeo ha votato in modo schiacciante per etichettare la mancata apertura dei negoziati di adesione all'UE con la Repubblica della Macedonia del Nord e l'Albania.

 

 In una risoluzione, il Parlamento europeo ha sottolineato che entrambi i paesi soddisfano i requisiti per avviare i negoziati.

 

 Il Parlamento europeo ha espresso profonda delusione per il mancato accordo sull'apertura dei colloqui di adesione con l'Albania e la Macedonia settentrionale al vertice UE del 17 e 18 ottobre.

 

 I deputati si rammaricano per la decisione di Francia, Danimarca e Paesi Bassi di bloccare la decisione e affermano che l'Albania e la Macedonia settentrionale hanno compiuto notevoli sforzi negli ultimi anni e soddisfano i criteri dell'UE per avviare i colloqui sull'adesione.

 

 Lodando gli sforzi della Macedonia settentrionale per risolvere difficili problemi bilaterali con i paesi vicini, i deputati hanno anche accolto con favore le recenti riforme giudiziarie in Albania.

 Il Parlamento europeo ha sottolineato che la "non decisione" dei leader dell'UE è un errore strategico, che danneggia la credibilità dell'UE e invia un messaggio negativo ad altri possibili paesi candidati.  Potrebbe anche consentire ad altri attori stranieri - la cui attività potrebbe non essere in linea con i valori e gli interessi dell'UE - di impegnarsi più da vicino sia con l'Albania che con la Macedonia settentrionale, hanno affermato i deputati.

 

 Una riforma del processo di allargamento, sostenuta da alcuni paesi, non dovrebbe ostacolare l'Albania e la Macedonia del Nord, che già soddisfano i requisiti per essere valutati in base ai loro meriti e criteri oggettivi e non giudicati dalle agende politiche interne in altri paesi, afferma il testo  .

 

 I deputati hanno esortato i paesi dell'UE ad agire responsabilmente nei confronti dell'Albania e della Macedonia settentrionale e a prendere una decisione unanime positiva nella prossima riunione.  Il Parlamento dovrebbe intensificare le sue attività di sostegno alla democrazia per garantire che i parlamenti nazionali nei Balcani occidentali svolgano il loro ruolo di motori per le riforme democratiche, aggiungono.

EB7730E7-C0AA-4598-A133-F28F88A26FEF

L'Organizzazione degli ebrei in Bulgaria "Shalom" ha condannato come assolutamente inaccettabile il sostegno dichiarato per la marcia di Lukov da Angel Dzhambazki, il candidato ultranazionalista del VMRO al sindaco di Sofia.

 

 Dzhambazki ha dichiarato il suo sostegno durante un dibattito televisivo sul programma Panorama settimanale della televisione nazionale bulgara il 18 ottobre.

 

 La marcia Lukov si tiene ogni anno a Sofia a febbraio, in onore di un generale filo-nazista che guidava l'Unione delle legioni nazionali bulgare, un'organizzazione fascista negli anni '30 e '40 che fu influente all'epoca in cui la Bulgaria fu alleata dell'asse di Hitler e che sostenne le politiche antisemite, compreso il piano contrastato per deportare gli ebrei bulgari nei campi di sterminio dell'Olocausto.  La marcia, tenuta alla luce delle torce, attira gruppi neonazisti da varie parti d'Europa.

 

 Shalom ha affermato che è inaccettabile che Dzhambazki utilizzi le onde radio nazionali, nel mezzo di una campagna elettorale, per promuovere un evento imbarazzante per la Bulgaria "espressione del nascente nazionalismo, i cui organizzatori e partecipanti, attraverso discorsi di odio, promuovono l’intolleranza nei confronti di un altra persona ".

 

 Il simbolismo della Marcia di Lukov è una sfacciata dimostrazione di idee fasciste e xenofobe dal tempo della seconda guerra mondiale, nel cuore della capitale, ha dichiarato Shalom.

 

 "Continueremo a condannare fermamente qualsiasi tentativo di sostenere pubblicamente la Marcia di Lukov e di accumulare dividendi politici da essa, perché crediamo nelle basi democratiche della società bulgara, che non consentirà il risveglio del nazismo", ha detto Shalom.

 

 La Bulgaria partecipa alle urne alle elezioni comunali e municipali il 27 ottobre 2019. Dzhambazki è uno dei 20 sindaci candidati a Sofia.  Nei comuni in cui il voto del 27 ottobre non produce una vittoria assoluta nella corsa al sindaco, il 3 novembre si svolgerà un secondo turno.


B744D0F8-F786-4809-966B-C86BE6C36655

La Bulgaria ritiene che rinviare l'inizio dei colloqui di adesione all'Unione europea con la Repubblica della Macedonia settentrionale e l'Albania sarebbe un vero errore e destabilizzerebbe la regione, ha affermato il ministro degli Esteri Ekaterina Zaharieva.

 

 Zaharieva stava parlando in un'intervista con la televisione nazionale bulgara alla vigilia della riunione del Consiglio europeo del 17 e 18 ottobre.

 

 Il 15 ottobre, i ministri degli esteri dell'UE, riuniti a Lussemburgo, per la terza volta hanno rinviato la decisione di avviare i colloqui di adesione all'UE con la Macedonia settentrionale e l'Albania.  Il rinvio è derivato dalla posizione della Francia, che ha dichiarato che avrebbe posto il veto a tale mossa.

 

 Zaharieva ha affermato che i negoziati sono un lungo processo.

 

 “La Bulgaria ha sostenuto l'avvio dei negoziati.  Ciò non ha nulla a che fare con la nostra posizione quadro negoziale, che abbiamo confermato.  È: Sì, sosterremo l'inizio dei negoziati, ma durante tutto il processo di negoziazione, come politica orizzontale, monitoreremo l'attuazione delle relazioni di buon vicinato, il trattato, con termini molto chiari su di loro ", ha detto.

 

 Zaharieva ha affermato che l'approvazione di un quadro negoziale richiede l'unanimità assoluta, ovvero che non è possibile che l'opinione di uno Stato membro non venga ascoltata.

Снимка на деня

Rila

Rila

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

Il mea culpa di Calenda: “ Per 30 anni ho ripetuto cazzate sul liberalismo economico”

News image

Carlo Calenda fa mea culpa. Oggi il parlamentare europeo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Duplice attacco al cuore della produzione mondiale di petrolio in Arabia Saudita

News image

In Arabia Saudita nella giornata di sabato c’è stato un du...

Dal mondo