oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

Tre giorni prima dell'inizio ufficiale della campagna elettorale in vista delle elezioni parlamentari in Bulgaria del 4 aprile, i risultati di un sondaggio di Alpha Research mostrano che potrebbero esserci fino a sei o sette gruppi nella prossima Assemblea nazionale.

Fatto tra il 26 febbraio e il 1 marzo, i risultati del sondaggio Alpha Research mostrano che il partito GERB di Boiko Borissov ha il 28,5% del sostegno di coloro che intendono votare e il Partito socialista bulgaro il 23,2%.

Il partito formato attorno al presentatore della televisione via cavo Slavi Trifonov ha il 13,3%, con il Movimento per i diritti e le libertà subito dietro al 12,5%.

La coalizione riformista della Bulgaria democratica ha il 5,7%, il movimento politico dell'ex difensore civico Maya Manolova e gli organizzatori della protesta antigovernativa il "Poison Trio" il 4,5% e l'ultra-nazionalista VMRO di Krassimir Karakachanov il 3,7% - appena sotto il 4% soglia per ottenere seggi all'Assemblea nazionale.

Il sondaggio è stato condotto tra 1013 adulti bulgari ed è stato cofinanziato da Alpha Research e dalla stazione televisiva bTV. Il metodo consisteva in interviste dirette standardizzate, con stratificazione in due fasi per regione e tipologia di insediamento, con quote per sesso, età e livello di istruzione.

Alpha Research ha rilevato che il 15,3% di coloro che hanno dichiarato che voteranno alle elezioni in Bulgaria del 4 aprile erano ancora titubanti su quale partito appoggiare.

La Boryana Dimitrova dell'agenzia ha affermato che questa percentuale è alta e potrebbe ribaltare il voto.

Circa il 52,5 per cento degli intervistati intendeva fermamente votare, un aumento di tre punti percentuali dal sondaggio di Alpha Research alla fine del 2020, mentre il 22,4 per cento non intendeva votare e il 25 per cento non aveva deciso.

Da quando la coalizione ultranazionalista "United Patriots" si è sciolta, il VMRO è emerso come il partito con le maggiori possibilità di rappresentare questa nicchia nel prossimo Parlamento bulgaro.

Circa il 24% si aspetta che ci saranno molte irregolarità nelle elezioni, il 23% ritiene che le elezioni saranno corrette, mentre il 45% ha affermato che anche se ci sono irregolarità, non saranno tali da pregiudicare l'equità del votazione.

fonte sofiaglobe.com

La polizia di frontiera vigilerà anche sulla sicurezza delle macchine per il voto. Secondo il ministro degli Interni bulgaro, sono state prese disposizioni speciali per le imminenti elezioni parlamentari.

Ha confermato che le macchine per il voto sono già state consegnate e che è stata effettuata un'ispezione antincendio nel magazzino in cui sono immagazzinate, i dispositivi sono custoditi allo stesso modo delle schede elettorali. "Molto probabilmente avremo bisogno di risorse aggiuntive, e in questi casi includeremo agenti di polizia di frontiera", ha aggiunto il ministro degli interni.

 Le macchine per il voto sono ora sorvegliate dalla gendarmeria.

  "Siamo attualmente in costante comunicazione con la Commissione elettorale centrale (CEC) per creare centri per garantire schede elettorali e macchine", ha aggiunto.

 Secondo lui, le elezioni suppletive di ieri, tenutesi in diversi insediamenti, sono state una "prova" in relazione alle misure antiepidemiche.

 Hristo Terziiski ha anche commentato lo sviluppo del caso OLAF. "Sono stato interrogato su questo appalto pubblico. Tutto sarà chiarito nel corso del procedimento istruttorio", ha aggiunto il ministro dell'Interno.

 Circa un mese fa l'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) ha raccomandato il rimborso di quasi 6 milioni di euro al bilancio europeo, la decisione si basa sui risultati delle indagini su presunti abusi d'ufficio al ministero dell'Interno. L'OLAF basa la sua raccomandazione su un'indagine iniziata nel luglio 2018 a seguito di accuse di frode e appropriazione indebita di fondi dell'UE nell'ambito di una convenzione di sovvenzione nell'ambito del Fondo Sicurezza interna.

L'accordo, firmato nel 2018 dal governo bulgaro, si applica alla fornitura di veicoli fuoristrada destinati alla polizia. Si tratta della fornitura di 350 veicoli per le esigenze del Ministero dell'Interno.

fonte novinite.com

Ci sono tre possibili risultati elettorali a seconda dell'affluenza nel giorno delle elezioni secondo Alpha Research Agency.

Lo scenario più probabile al momento è dopo le imminenti elezioni del 4 aprile per avere un parlamento frammentato con 5 o 7 partiti. Lo ha annunciato alla Radio nazionale bulgara la sociologa Boryana Dimitrova dell'Agenzia di ricerca Alpha.

Ci sono altre due opzioni, il fattore determinante e imprevedibile è l'affluenza alle urne.

"COVID-19 può influenzare l'affluenza alle urne. In una situazione di pandemia, nessuno può dire con certezza quante persone andranno alle urne. L'intera atmosfera di incertezza rischia di portare a una minore affluenza alle urne - preoccupazioni economiche, incl." Sfiducia psicologica, timori, il suggerimento di elezioni predeterminate, che non porteranno a una soluzione definitiva alla crisi, ma ci saranno ulteriori elezioni ", ha spiegato Dimitrova.

Ha commentato che attualmente la maggior parte dei sondaggi mostra un parlamento frammentato con 5-7 partiti e una battaglia di leadership tra GERB e BSP. Questo dato che circa 3 milioni di elettori si recano alle urne e la probabilità che ciò accada è fissata al 60%.

La seconda opzione è per un forte calo dell'affluenza alle urne a causa del COVID-19 e dell'intera galassia di fattori a cui è associato. In tal caso, l'affluenza alle urne sarà di 2 milioni - 2,4 milioni di elettori, e la probabilità è del 25%, ha spiegato Dimitrova.

Ciò porterebbe a bonus per i tre partiti con il più grande elettorato duro: GERB, BSP e DPS.

"In uno scenario del genere, alcuni dei partiti minori potrebbero uscire dal parlamento e vederne uno con pochi partiti, di natura abbastanza diversa e con serie difficoltà nel formare un governo.

Nessun partito può essere abbastanza forte da formare un governo, ma anche abbastanza debole da essere eliminato.

La grande domanda è come formare un governo in una situazione del genere ", ha detto Dimitrova. L'ultimo scenario possibile, che è il meno probabile (circa il 15%) è per un aumento del voto di protesta, rispettivamente dei partiti di protesta.

Dimitrova ha descritto come tale "Bulgaria democratica", "Alzati! Esci" e "Ci sono queste persone". In un tale scenario, è prevista la partecipazione attiva dei giovani.

"Se i giovani che sono tornati in Bulgaria dopo il COVID, secondo le nostre stime, circa 130.000 persone, saranno attivamente coinvolti nelle elezioni, il quadro sarà molto cambiato", ha detto il sociologo.

fonte novinite.com

Снимка на деня

Rila

Rila

Opportunità e Affari

Ristorante Italiano

News image

In posizione centralissima a Sofia si offre in gestion...

Opportunità e Affari

Dall'Italia

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

Dal mondo

Le prime bombe di Joe Biden sulla Siria e sul dialogo con l’Iran

News image

Il primo attacco aereo della presidenza Biden è avvenu...

Dal mondo