oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

photo_verybig_202981

La Bulgaria ha ricevuto un certificato per l'esportazione di prodotti avicoli trattati termicamente in Argentina. La procedura di certificazione è stata avviata nel 2019. Ciò è emerso durante un incontro tra il Ministro dell'agricoltura, dell'alimentazione e della silvicoltura Desislava Taneva e il Ministro dell'agricoltura, del bestiame e della pesca dell'Argentina, Luis Basterra a Buenos Aires, ha affermato che l'ufficio stampa del ministero dell'agricoltura bulgaro.Durante l'incontro, i due ministri hanno firmato una dichiarazione sulla cooperazione nel settore agricolo e la promozione del commercio agricolo bilaterale. “L'industria agraria è fondamentale per entrambi i paesi. La Bulgaria è il leader mondiale nella produzione di lavanda. L'olio di rose bulgaro è della migliore qualità sul mercato globale. Abbiamo il potenziale per aumentare gli scambi commerciali in questi settori ", ha affermato il ministro Taneva, aggiungendo che circa il 30% della produzione di formaggio nel paese è destinata all'esportazione. La Bulgaria esporta principalmente piante utilizzate in profumeria e medicina, cioccolato e ciliegie conservate. Le arachidi crude sono l'importazione più significativa dall'Argentina. Desislava Taneva e Luis Basterra hanno anche discusso del sistema di soppressione della grandine costruito in Argentina e della sua efficacia. Il ministro Taneva ha dichiarato che la Bulgaria sta cercando di introdurre la protezione contro la grandine degli aeromobili e l'industria sta discutendo dell'opzione..



plovdiv-alyosha-monument-3

Vandali hanno imbrattato con vernice rossa il monumento al soldato-liberatore sovietico Alyosha nella città di Plovdiv, nel sud della Bulgaria, secondo quanto riferito dalla Radio nazionale bulgara (Bnr).

I teppisti hanno scritto sulla base del monumento in grandi lettere rosse "Non abbiamo dimenticato" e "Non perdoneremo". La radio rileva che il monumento ha subito attacchi vandalici per la seconda volta in 15 giorni.

L'amministrazione locale ha affermato che gli esperti hanno iniziato a cancellare la vernice dal monumento. Nei prossimi mesi verranno installate telecamere di sorveglianza nell'area della scultura.

Il monumento al soldato-liberatore sovietico Alyosha è stato inaugurato 60 anni fa a Plovdiv, città della Bulgaria centrale. È una scultura di 11 metri di un soldato sovietico che guarda ad est. Nella sua mano tiene una mitragliatrice Shpagin, puntata a terra. Un'ampia scala di 100 gradini conduce alla base del monumento. Grazie alla sua posizione favorevole, la scultura si scorge da qualsiasi punto della città.

La lotta ai monumenti sovietici in Europa orientale

Nei Paesi Baltici, in Polonia ed in altri vecchi Paesi del patto di Varsavia è ormai diventata una consuetudine l'abbattimento di monumenti eretti in passato dalle autorità sovietiche ai soldati che avevano combattuto nella regione contro le truppe naziste.

Di recente nel villaggio estone di Taebla è stato demolito un monumento ai soldati sovietici eretto su una fossa comune, ha comunicato l'Ambasciata russa a Tallinn.

Fonte:sputniknews

2-euro-notes-Miroslav-Saricka-freeimages-com-crop-604x272

La squadra antifrode e gli investigatori del ministero dell'Interno hanno effettuato una speciale operazione di polizia, sotto la supervisione della procura distrettuale, nella città di Varna, nel Mar Nero, in connessione con un procedimento processuale in un caso di riciclaggio di 900.000 euro, ha dichiarato il ministero 29 gennaio. Sono stati cercati in totale 10 indirizzi a Varna, Aksakovo e Polski Trambesh. Le azioni sono state la seconda fase del caso, ha affermato il ministero. I fondi provengono da frodi commesse in Svizzera e trasferite su un conto bancario di una società commerciale bulgara. Nel corso dell'indagine è stato istituito un sistema di trasferimenti successivi a vari conti di cittadini bulgari, società in Bulgaria e all'estero. I fondi sono stati ridistribuiti e ritirati in contanti da persone assegnate, che li hanno passati al livello successivo dell'organizzazione e quindi all'organizzatore. La ricerca ha trovato e sequestrato una vasta gamma di prove rilevanti per l'attività criminale, ha affermato il ministero dell'Interno: router di IP, desktop e laptop hacker, tablet, telefoni cellulari, schede SIM, unità flash multiple, dispositivi di archiviazione dati, firma elettronica, dispositivi bancari , carte bancarie di banche bulgare e straniere, sigilli falsi di due banche commerciali e sigilli di società commerciali, nonché documenti bancari. Una pistola senza documenti è stata trovata e sequestrata. Cinque persone, "ben note alle forze dell'ordine", sono state messe in detenzione 24 ore su 24. In una fase precedente del caso, l'organizzatore del regime era detenuto a Varna. Era soggetto a un avviso rosso dell'Interpol in relazione a una pena detentiva. L'uomo aveva una lunga fedina penale, ha affermato il Ministero degli Interni.

Снимка на деня

Rila

Rila

Интервюта и коментари

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

Prof. Neumivaykin e il suo sistema di autoguarigione

News image

Il team russo ha visitato il leggendario dottore e guarito...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Il nemico, come crearlo

News image

L’anticristo, l’uomo più pericoloso del mondo. Un vecchio ...

Dal mondo