oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

looo

Altri 74 container di rifiuti immagazzinati nel porto bulgaro di Varna verranno rispediti in Italia su richiesta di due compagnie di navigazione. Lo ha annunciato la Procura della Repubblica d'appello a Varna il 10 febbraio, ha riferito BNT. I container sono arrivati ​​al porto alla fine dello scorso anno e hanno un regime di stoccaggio temporaneo di 90 giorni per il porto. Non sono stati raccolti dal destinatario. La scorsa settimana i primi 28 contenitori di rifiuti sono stati rispediti in Italia. Dovevano essere immagazzinati nel sito di rifiuti nella città di Galabovo. Cinquantaquattro container saranno restituiti allo speditore, la ditta italiana Dentice Pantaleone di Salerno. I campioni mostrano che, oltre ai rifiuti di plastica e gomma dichiarati, i rifiuti contengono anche indumenti, vetro e legno. Campioni per l'analisi del contenuto verranno prelevati dai restanti 20 contenitori prima che di essere rispediti in Italia.

coronavirus-photo-NIAID-crop-604x272

Un bulgaro ricoverato all'ospedale regionale di Haskovo dopo essere tornato dallo Sri Lanka è risultato negativo per il nuovo coronavirus, ha dichiarato il Ministero della Sanità il 6 febbraio. Il test è stato condotto presso il National Reference Laboratory del National Center for Infectious and Parasitic Diseases.  Due giorni prima, il Ministero della Salute bulgaro aveva dichiarato che i test su due persone di Haskovo che erano tornate dalla Thailandia e su un uomo di Varna tornato dalla Cina si erano rivelati negativi per il coronavirus. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ha dichiarato che dal 31 dicembre 2019 e dal 5 febbraio 2020, sono stati segnalati in totale 24 530 casi confermati di laboratorio di nuova infezione da coronavirus (2019-nCoV) e 493 decessi. Sono stati segnalati casi nei seguenti continenti: Asia: Cina (24 329), Giappone (33), Tailandia (25), Singapore (24), Repubblica di Corea (18), Taiwan (11), Malesia (10), Vietnam (10), Emirati Arabi Uniti (5 ), India (3), Filippine (2), Cambogia (1), Nepal (1) e Sri Lanka (1). America: Stati Uniti (11) e Canada (5). Oceania: Australia (13). Europa: Germania (12), Francia (6), Italia (2), Regno Unito (2), Russia (2), Belgio (1), Finlandia (1), Spagna (1) e Svezia (1). Dei 493 decessi segnalati, 492 sono stati segnalati dalla Cina: Hubei (479), Chongqing (2), Heilongjiang (2), Henan (2), Pechino (1), Hainan (1), Hebei (1), Hong Kong (1), Shanghai (1), Sichuan (1) e Tianjin (1).

coronavirus-photo-NIAID-crop-604x272

Le autorità sanitarie bulgare hanno adottato tutte le misure preventive riguardanti la diffusione del nuovo coronavirus, ha affermato il ministro della Salute Kiril Ananiev. La sua dichiarazione è arrivata quando la Bulgaria ha lanciato un allarme di livello quattro, scoraggiando fortemente i suoi cittadini dal viaggiare in Cina, a meno che il viaggio non sia una questione di emergenza, a causa del nuovo coronavirus. Ekaterina Zaharieva, ministro degli Esteri, ha affermato che la prossima settimana sarà pronta a emettere un allarme di livello cinque, che vieterebbe il viaggio in Cina. Ananiev ha affermato che le persone che arrivano dalla Cina o da un altro territorio in cui si era diffuso il nuovo coronavirus sarebbero state sottoposte a test termici e a controlli medici ravvicinati negli aeroporti di Sofia, Bourgas e Varna. Chiunque avesse la febbre o altri sintomi simil-influenzali sarebbe stato portato direttamente in ospedale e messo in quarantena  per 14 giorni, ha detto. Se non hanno sintomi, rimarranno sotto assistenza domiciliare per due settimane. Anche le persone che sono state in contatto con loro saranno monitorate. Ci saranno squadre di guardia negli aeroporti tutto il giorno. Ananiev ha affermato che sono già stati forniti speciali grembiuli, maschere e copricapo per proteggere sia il personale medico che le guardie di frontiera. “Abbiamo creato il coordinamento necessario nelle strutture sanitarie. In questa fase, abbiamo fatto tutto il necessario ", ha detto Ananiev. Zaharieva ha scritto al suo omologo cinese, Wang Yi, esprimendo solidarietà con la Cina nella lotta contro il nuovo coronavirus. "Apprezziamo molto gli sforzi continui del governo cinese per combattere il nuovo coronavirus e abbiamo piena fiducia nella capacità della Cina di controllare la malattia virale. La Cina ha adottato misure rapide e forti introducendo un meccanismo nazionale di prevenzione e controllo, che speriamo possa essere efficace nel frenare l'ulteriore diffusione del virus ", ha affermato Zaharieva

Снимка на деня

Rila

Rila

Интервюта и коментари

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

Coronavirus,momento critico per le Borse.

News image

  Giornata da dimenticare per Piazza Affari: l'indic...

Dal mondo