oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

GettyImages-659594406-kYrD-U11002623413213jjD-1024x576LaStampa.it

La maggior parte della spesa dei bulgari è destinata al cibo: lo riferisce l'Istituto nazionale di Statistica (Nsi), secondo cui il costo totale di una persona in una famiglia nel secondo trimestre del 2017 ha registrato un aumento dell'11,1 per cento rispetto allo stesso trimestre del 2016. Nel totale, la spesa alimentare (32,5 per cento), seguita da alloggi (16,4 per cento), imposte e contributi previdenziali (13,6 per cento) e trasporti e comunicazioni (11,3 per cento). Rispetto al secondo trimestre del 2016, la quota per le bevande alcoliche e analcoliche è diminuita di 0,7 punti percentuali e la quota delle spese fiscali e previdenziali è aumentata di 1,4 punti percentuali. In termini assoluti, tutte le spese di quest'anno sono in aumento rispetto all'anno scorso. Per gli alimenti e le bevande analcoliche l'aumento è in media dell’8,6 per cento, per alloggi (acqua, elettricità, riscaldamento, arredamento e manutenzione domestica) del 9,6 per cento, per l'alcool e le sigarette del 4,3 per cento, per vari beni e servizi del 27,8 per cento.                                                                 Fonte:Agenzia

download_1

Tra gennaio e agosto, consumi in aumento (+6%) e export a -13,4%

Tra il primo gennaio e il 6 agosto la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili in Bulgaria ha registrato un incremento del 6%, portando così a un aumento del 3,37% la quantità complessiva di energia elettrica da fonti rinnovabili immessa sul mercato nazionale.

 

Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa bulgara Bta, sempre nello stesso periodo preso in esame, a registrare una riduzione è la quantità di energia prodotta da impianti idroelettrici (-28,8%).

 

Tra gennaio e agosto, i consumi di energia elettrica nel Paese sono cresciuti del 6,2% anno su anno, mentre l'esportazione ha registrato un decremento del 13,4%.

 (ANSA).

640-420-oblichat-armiiata-s-novi-uniformi-do-2015-g

 Il ministro della Difesa bulgaro chiederà in occasione della prossima manovra finanziaria di destinare 90 milioni di Lev (circa 54 milioni di dollari) al rinnovamento della Marina militare. Lo ha annunciato il ministro della Difesa, Krasimir Karakachanov, in occasione del 138mo anniversario della Marina, secondo quanto riferisce l’emittente televisiva “Btv”. In base a quanto dichiarato lo scorso maggio in un’intervista dall'ammiraglio Mitko Petev, comandante della Marina militare di Sofia, il ministero sta pianificando un rinnovamento su due unità navali attualmente in servizio al fine di ripristinare pienamente la loro capacità operativa. Si tratta delle fregate Drazki e Verni. Secondo Petev il rinnovamento di queste unità navali è richiesto al fine di permettere la futura partecipazione delle fregate alle missioni a guida Nato per i prossimi 15 anni. Parte delle navi della Marina militare di Sofia - ha evidenziato l'ammiraglio - sono state costruite in epoca Sovietica e pertanto necessitano di essere aggiornate con gli standard attuali. Petev ha inoltre annunciato che il ministero della Difesa di Sofia ha proposto l'acquisto di due nuove unità navali, affermando che queste dovrebbero essere costruite in Bulgaria con la conseguente creazione di circa 500 nuovi posti di lavoro.
Fonte:Agenzia

Снимка на деня

Rila

Rila

Интервюта и коментари

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

La Nato ha ancora senso di esistere dopo il Covid19?

 Il 4 aprile 1949 fu firmato  il Patto At...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'