oroscopo-bg-2Meteo-bg
Italian - ItalyБългарски (България)

Vino_rosso_002

Le esportazioni di vino bulgaro tra gennaio e novembre 2017 sono aumentate del 6% rispetto a gennaio-novembre 2016, raggiungendo 31 milioni di euro, ha detto il vice ministro dell'Economia Luchezar Borissov, come citato dal suo ministero. Ha detto che la Bulgaria ha una lunga tradizione vinicola e produce vini di altissima qualità che sono competitivi sui mercati internazionali.

 

Il 14 febbraio Borissov ha aperto una giornata all'Istituto Nazionale per la ricerca sul vino e gli alcolici, il St. Tryphon's Day, il festival della viticoltura.

 

L'Istituto ha presentato la sua nuova piattaforma online VinoLab. La struttura può essere utilizzata dai produttori di vino per fare domanda per i loro prodotti da testare e per ricevere i risultati dei test, e anche per ottenere consigli su come migliorare il loro vino. Tutti i risultati dei test sono memorizzati nei profili degli utenti e possono fungere da database per la ricerca e l'analisi.

 

Il laboratorio stesso è attrezzato secondo i più alti standard e svolge 120 tipi di analisi di vino, liquori, aceto e altri prodotti simili.

 

Durante i suoi 65 anni di storia, il National Wine and Spirits Research Institute ha svolto un ruolo importante nello sviluppo dell'industria vinicola bulgara. È in prima linea nell'adozione di nuove tecnologie. Da sempre innovatore, l'Istituto continua a investire in nuovi metodi di ricerca.

download_7

Rivolgendosi a una conferenza internazionale a Sofia, giovedì dedicato al futuro del Fondo sociale europeo, il vice primo ministro bulgaro Tomislav Donchev ha detto che il divario tra coloro che hanno conoscenza e coloro che non hanno conoscenza si sta allargando, e questa è una nuova sfida sociale. Ha detto: "Dobbiamo pensare a come prenderci cura delle minoranze digitali, che potrebbero non rappresentare un problema oggi, ma rappresenteranno sicuramente un problema tra i 5 ei 10 anni da oggi. In pochi decenni, una persona che non è sul Internet ed è analfabeta digitalmente sarà più seriamente emarginata rispetto ai gruppi emarginati che abbiamo al giorno d'oggi. "

 

La conferenza internazionale si intitolava "Investire nelle persone - la via da seguire".

 

Donchev ha anche elencato altre sfide, tra cui gli squilibri persistenti del mercato del lavoro, la carenza di lavoratori qualificati e i movimenti migratori, sia in entrata che in uscita. La disoccupazione giovanile, ha detto, non è solo una questione di competenze professionali, ma anche una questione di valori generazionali. "Alcuni dei nostri giovani non vogliono lavorare, non sono interessati e corsi di formazione non possono risolvere il problema".

 

Ha proseguito dicendo: "Anche l'Europa è un progetto sociale, e dovremmo esserne tutti orgogliosi. Nell'ambito di questo progetto, dobbiamo prestare attenzione al sistema di welfare e alle relative spese. la spesa per il benessere del mondo e dovremmo esserne orgogliosi, ma non è vero che il benessere a volte è velenoso piuttosto che benefico? "

 

Marianne Thyssen, commissario europeo per l'Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità del lavoro, ha affermato in un video messaggio che il Fondo sociale europeo continuerà a investire nelle persone durante il prossimo periodo di programmazione. Ha affermato che il processo di convergenza tra gli stati membri dovrebbe essere semplificato e che i sistemi di istruzione e assistenza sociale dovrebbero essere rafforzati. Thyssen ha anche chiesto un sistema di gestione dei fondi più efficiente

greece-bulgaria-lead

La commissione bulgara per la tutela della concorrenza, CPC, ha infatti bloccato due gare d’appalto pubbliche sul progetto dopo la presentazione di alcuni ricorsi

L’Interconnector Grecia-Bulgaria (Igb), il collegamento al Corridoio meridionale del gas pensato per rifornire Sofia, è in ritardo a causa dei ricorsi presentati sui lavori. Vladislava Tsekova, dellaICGB Investment, incaricata di completare la costruzione dell’interconnettore, ha ammesso che l’azienda auspica di tornare presto in pista con i lavori. “Abbiamo motivo per ritenere che sono in gioco importanti interessi statali che consentono la prosecuzione delle procedure, nonostante i ricorsi”, ha detto la Tsekova. La commissione bulgara per la tutela della concorrenza, CPC, ha infatti bloccato la scorsa settimana due gare d’appalto pubbliche sul progetto energetico destinato a ridurre la dipendenza della regione dal gas russo. La sospensione delle gare d’appalto rischia di ritardare la costruzione della parte bulgara del gasdotto oltre la scadenza fissata dal governo di Sofia.

Il governo di Boyko Borissov sperava di iniziare la costruzione dell’infrastruttura entro il 28 giugno, al termine del semestre di presidenza bulgara del Consiglio dell’Ue. Eventuali rinvii dei lavori prolungheranno, infatti, la dipendenza energetica della regione dalla russa Gazprom. Tsekova ha detto ai media locali che il termine del CPC per prendere una decisione è breve: l’azienda quindi non si aspetta un rinvio critico del processo di costruzione. “Naturalmente, se questi ricorsi continueranno anche durante le nostre prossime gare pubbliche, rischiamo di compromettere la tempistica del progetto e l’interesse nazionale della Bulgaria”, ha detto Tsekova. IGB collegherà i sistemi di gas naturale dei due paesi tra Komotini nella Grecia settentrionale e Stara Zagora nella Bulgaria centrale. Il progetto lungo 182 km costituirà un’infrastruttura di trasporto strategica non solo per Sofia, ma anche per il resto dell’Europa sudorientale, poiché diversificherà le fonti di gas dell’intera regione. Avrà una capacità di trasporto di 3 miliardi di metri cubi all’ anno di gas naturale, con la possibilità di un upgrade fino a 5.                                                                                                                                                                                                          Fonte:energiaoltre.it

Снимка на деня

Rila

Rila

Интервюта и коментари

Intervista all’Ambasciatore Stefano Baldi,un Entusiasta

News image

  Fai l’intervista e non vedi l’ora di arrivare in u...

Interviste e commenti

От нашите сътрудници

СЪЕДИНЕНИЕТО НА СЕВЕРНА И ЮЖНА БЪЛГАРИЯ

News image

След разпокъсването на българските земи, според Берлинския договор – 1(13) юли 1878 г, общонароден идеал н... Още

Punti di vista

CoronaVirus: la posizione shock dello scienziato Montanari

News image

La biografia del dottor Stefano Montanari, nanopatolo...

Punti di vista | Administrator

Dal mondo

La Nato ha ancora senso di esistere dopo il Covid19?

 Il 4 aprile 1949 fu firmato  il Patto At...

Dal mondo

Novita'

Secondo le previsioni piu' negative il PIL della Bulgaria diminuirà del 3%

News image

Gli ultimi cambiamenti di bilancio adottati dal governo bu...

Novita'